Mercoledì 23 Ottobre 2019
   
Text Size

Virgo Fidelis, celebrata la protettrice dei Carabinieri

Noicattaro. Virgo Fidelis 2016 front

 

È quello stretto intreccio tra storia e fede a rendere sempre particolarmente sentita la ricorrenza della Virgo Fidelis. Domenica 27 Novembre, presso la Chiesa Madre, l’Arma ha celebrato la ricorrenza della propria protettrice tra una folta rappresentanza di Autorità militari e civili. La cerimonia religiosa è stata celebrata da don Vito Campanelli, che ha accettato con piacere la proposta dell’associazione.

“Dolcissima e gloriosissima Madre di Dio e nostra, noi Carabinieri d’Italia, a Te eleviamo reverente il pensiero, fiduciosa la preghiera e fervido il cuore”, cita la preghiera letta da un associato al termine della celebrazione. “Tu, che le nostre Legioni invocano confortatrice e protettrice col titolo di ‘Virgo Fidelis’, Tu accogli ogni nostro proposito di bene e ne fai vigore e luce per la Patria nostra, Tu accompagna la nostra vigilanza, Tu consiglia il nostro dire, Tu anima la nostra azione, Tu sostenta il nostro sacrificio, Tu infiamma la devozione nostra!”. Infatti, il titolo “Virgo Fidelis” esprime in tutto significato, la vita di Maria e la sua missione di Madre del genere umano affidatale da Dio e la scelta della Madonna come celeste Patrona dell’Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica dell’Arma dei Carabinieri.

Tuttavia, il sacerdote ha sottolineato come, al cambiamento della società, sia indubbiamente subordinato l’adattamento della figura del Carabiniere ad essa: se nel tempo ha occupato il posto di “difensore dei cittadini” perché possessore d’armi, oggi, è necessario che sia “difensore del senso di comunità”. Una comunità in cui a dominare vi è solitudine e isolamento e in cui ogni individuo si sforza, anche inconsciamente, di trovare una identificazione reciproca con gli altri, basata su legami di diverso tipo, nella condivisione di interessi, bisogni, valori e storie di vita, ricercando il vero senso di appartenenza alla collettività.

Presente anche il sindaco, oltre ad alcuni componenti dell’amministrazione, il quale ha espresso il desiderio di collaborare con l’associazione in modo tale da garantire, al paese, sicurezza anche in luoghi pubblici, come nelle piazze o in prossimità degli istituti scolastici. In settimana avrebbe incontrato il presidente Domenico Ricco per accordarsi: l’intenzione è quella di affiancare alle poche unità della Polizia Locale, i Carabinieri ormai in pensione, cosicché possano essere tenute sotto controllo più aree territoriali e nei cittadini si rinfreschi l’idea di appartenenza ad un paese costantemente protetto e attivo.


[da La Voce del Paese del 3 Dicembre]

Noicattaro. Virgo Fidelis 2016 intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI