Martedì 20 Agosto 2019
   
Text Size

Mercatini di Santa Lucia, al via i preparativi per la nuova edizione

Noicattaro. Mercatini di Santa Lucia front

 

Nonostante sia una piccola fiera di paese, quasi insignificante rispetto ai grandi eventi natalizi che si tengono in Bari e paesi limitrofi, l’appuntamento dei mercatini di santa Lucia di Noicattaro è qualcosa a cui i nojani non sanno rinunciare. È il momento che trasporta tutti nel pieno del clima natalizio, non soltanto per l’atmosfera delle luci, per i profumi invernali di pettole e caldarroste che si spandono tra le stradine antiche del centro storico, ma perché l’appuntamento annuale del 13 Dicembre ha davvero il potere di creare una sinergia solidale.

L’edizione 2016 - i cui preparativi sono già iniziati - è a cura anche quest’anno dell’associazione “Noicattaro Sviluppo”, in collaborazione del gruppo Giovani della chiesa Matrice. Ai nostri microfoni, per qualche anticipazioni sull’evento, Vito Detoma di “Noicattaro Sviluppo” e don Vito Campanelli, parroco della Chiesa Madre, alla sua prima edizione dei mercatini della solidarietà.

Come mai questa partnership?

Don Vito. Sono parroco da un anno e quando sono venuto a conoscenza di questa realtà ho pensato che fosse un momento da valorizzare, e il nostro intento come parrocchia è stato quello di non lasciare nessuno solo nell’organizzare.

Vito Detoma. Ho colto subito l’invito di don Vito, i Giovani della parrocchia hanno davvero una gran voglia di fare, di idee, entusiasmo e sono sicuramente un esempio positivo per tutta la comunità.

Quali sono le novità di questa nuova edizione dei mercatini di Santa Lucia?

Vito Detoma. Innanzitutto l’ampliamento logistico: la manifestazione quest’anno coinvolgerà totalmente il centro storico, a partire da via san Tommaso, largo Trotti, via Cappellini e via Madre Chiesa. L’obiettivo è quello di prendere in mano il centro storico e riportare il cuore dei nojani nella parte antica del paese. L’ampliamento non riguarda solo gli spazi ma anche le associazioni partecipanti, che quest’anno provengono anche da paesi limitrofi come Capurso e Triggiano.

Per quanto riguarda l’intrattenimento, a cosa si è pensato?

Vito Detoma. “Accanto agli stand enogastronomici e a quelli associativi e parrocchiali, abbiamo coinvolto scuole di ballo del paese, la compagnia di Kumanta, band nojane emergenti, l’associazione del Setticlavio per animare la serata e altre associazioni artistiche che allestiranno mostre fotografiche e pittoriche a tema con l’evento.

Ci sono proposte per avvicinare nuovamente i nojani al loro centro storico?

Vito Detoma. Lo Iat ha organizzato, in occasione dei mercatini, visite guidate per le Chiese e le edicole votive site nell’area della manifestazione. I tour sono previsti alle 19.00, alle 20.00 e alle 21.00. ed è possibile prenotarsi.

Quale vuole essere il messaggio di questa edizione dei mercatini di santa Lucia?

Don Vito. Il messaggio è quello della solidarietà, di riunire la cittadinanza in un luogo che appartiene a tutti, quello del centro storico, che è sede dell’identità del paese stesso. L’evento vuole essere un modo per riunire diverse realtà e fare comunità senza che un’identità specifica prevalga sull’altra, ma creando una sinergia tra le forze. Infine quello del 13 Dicembre sarà anche un modo per ritrovarsi e vivere con serenità l’arrivo del Natale.

La manifestazione vuol essere la prova di una cittadinanza attiva e propositiva, che mira a ridare valore e vita a luoghi che fanno parte della storia del paese. A questo punto non ci rimane che attendere questa magica occasione di vivere lo spirito natalizio. La cittadinanza è invitata!


[da La Voce del Paese del 3 Dicembre]

Noicattaro. Mercatini di Santa Lucia intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI