Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Maltempo, anche Torre a Mare diventa bianca

Torre a Mare. Nevicata front

 

Il piccolo porto imbiancato dalla neve può essere considerato uno scenario insolito per il borgo torrammarese. Tuttavia l’ondata di maltempo che ormai da giorni imperversa nel sud Italia ha fatto sì che anche gli abitanti di Torre a Mare potessero svegliarsi sotto la neve (foto di Rina Calabrese).

Il peggioramento delle condizioni meteorologiche è avvenuto nel fine settimana che precedeva la riapertura delle scuole dopo la lunga pausa delle vacanze natalizie. Sabato 7 Gennaio, infatti, intorno all’ora di pranzo, una vera e propria bufera di neve ha colpito la Puglia, ed in poche ore Bari e l’intera provincia è stata ricoperta da un manto bianco.

Il maltempo ha causato molte difficoltà legate soprattutto alla viabilità. I nostri Comuni sono poco attrezzati rispetto questo genere di eventi e, come sempre accade in questi casi, le polemiche sono impazzate soprattutto sui social.

Il sindaco di Bari Antonio Decaro con un’ordinanza ha disposto la chiusura delle scuole - sia pubbliche che private - per le giornate di lunedì 9 e martedì 10 Gennaio, prevedendo il rientro alla normalità per il giorno 11 Gennaio. Ordinanza che è stata preceduta da tutta una serie di false notizie che alcuni burloni hanno fatto circolare su Facebook, disorientando i più creduloni e costringendo il sindaco a continue smentite circa il protrarsi della chiusura delle scuole addirittura fino al 17 Gennaio.

I genitori hanno preteso inoltre rassicurazioni riguardo il funzionamento del riscaldamento negli istituti scolastici, visto i problemi di tale natura che hanno riguardato alcuni plessi sul territorio barese.

Durante la sera del 10 Gennaio in molti hanno chiesto al sindaco di Bari di rivedere la decisione presa circa la riapertura delle scuole, considerate le temperature decisamente basse e le continue lievi nevicate. Ma l’irremovibilità di quest’ultimo rispetto la decisione presa ha mandato tutti a letto presto, per adempiere al meglio il proprio dovere.

Durante la notte però è accaduto l’imprevedibile. In barba ai bollettini meteo, infatti, che parlavano di schiarite e sensibili miglioramenti, la neve è scesa abbondante, ricoprendo ancora una volta il nostro borgo.

Sin dalle prime ore dell’alba i genitori hanno iniziato a contattarsi nei vari gruppi whatsapp, tutti concordi affinché i propri figli restassero a casa, coinvolgendo sin da subito il Dirigente Scolastico, dott.ssa Annamaria Lagattolla, la quale ha a sua volta interpellato il sindaco per capire cosa fosse giusto fare. La decisione di quest’ultimo è stata quella di non chiudere le scuole, generando non poche polemiche sia tra i genitori che tra gli insegnanti.

L’affluenza all’interno delle scuole di Torre a Mare, come si poteva ben immaginare, è stata davvero bassa: mancavano la maggior parte degli insegnanti e parte del personale scolastico. Gli alunni che hanno deciso, nonostante tutto, di presentarsi a scuola hanno potuto constatare che gli ambienti erano ben riscaldati.


[da La Voce del Paese del 14 Gennaio]

Torre a Mare. Nevicata intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI