Sabato 23 Marzo 2019
   
Text Size

Grotta di Lourdes, chiusura col botto per il Presepe Vivente. FOTO

Noicattaro. Presepe Vivente Grotta di Lourdes 2016 front

 

Si chiude con un bilancio positivo la prima edizione del Presepe Vivente. Sono più di mille, infatti, i visitatori che hanno ammirato la piccola Betlemme, rappresentata nella splendida cornice della Grotta di Lourdes - situata sulla strada “vecchia” che collega Noicattaro a Torre a Mare - nei giorni 27-30 Dicembre e 2 Gennaio. Le previsioni meteo avverse e le temperature rigide non hanno fermato l’entusiasmo e la determinazione degli organizzatori, nonché i membri dell’associazione “Grotta di Lourdes” - in prima fila Vito Conversa - impegnati nella realizzazione del presepe itinerante sin dallo scorso mese di Ottobre. All’inaugurazione del presepe, nel giorno 27 Dicembre, era presente il sindaco, con alcuni consiglieri comunali e assessori, il quale ha mostrato la sua gratitudine per chi si prodiga in maniera del tutto volontaria e disinteressata per il paese, auspicando sempre più la realizzazione di questi eventi.

Sono circa 100 i figuranti di ogni età che hanno lavorato senza sosta per il successo dell’evento. Un’organizzazione che ha colpito i tanti visitatori soprattutto per la precisione e la cura dei dettagli: tanti i complimenti ricevuti per l’atmosfera davvero emozionante. La Grotta di Lourdes, a dispetto di ogni pronostico, si è rivelata una location ideale per raccontare, attraverso cinque scene, la storia della nascita di Cristo, a partire dall’Annunciazione e dal lungo cammino di San Giuseppe e della Madonna verso Betlemme. Inoltre, accanto alle azioni della vita quotidiana, il visitatore ha potuto anche apprezzare alcune tra le più importanti scene del Vangelo che raccontavano la venuta di Gesù, assaggiando frittelle e bevendo del buon vino.

Un presepe che si rifà a quello di San Francesco. “Prendendo ispirazione da San Francesco d’Assisi, che per la prima volta volle celebrare il Natale in modo visibile inventando il primo presepe animato dallo spirito francescano, abbiamo voluto ripetere quel gesto e quell’iniziativa perché la festa del Natale fosse vissuta da noi in modo più profondo”, ha commentato Vito Conversa nel giorno della chiusura del presepe, il 2 Gennaio, alla presenza del sindaco e degli assessori comunali. Proprio in questa occasione l’amministrazione comunale ha rinnovato le sue congratulazioni allo staff per aver magistralmente allestito e reinterpretato la Natività.

Un progetto la cui realizzazione ha riscosso grande successo. Diversi, però, sono stati i disagi e i problemi riscontrati nella fase di allestimento. Dal recupero dei materiali alla ricerca degli sponsor, ad esempio. Economicamente parlando, ci dicono gli organizzatori, le uscite sono state ingenti a fronte di irrisorie entrate.

Il 2 Gennaio abbiamo scambiato due parole con i membri della Grotta di Lourdes, per tirare le somme dell’evento, anzi di una scommessa ben riuscita. “Desideriamo ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita del Presepe Vivente”, ha commentato Vito Conversa. “Ringrazio, a nome dell’associazione, il sindaco e l’assessore alla Cultura, i quali ci hanno incoraggiato e sostenuto non solo approvando il progetto, ma anche materialmente prestandoci gli strumenti necessari; e ringrazio anche don Vito Campanelli per i suoi saggi consigli nell’allestimento del presepe. Ringrazio - ha continuato Conversa - le Forze dell’Ordine e i Servizi Sociali. Il nostro ringraziamento, infine, va a Giuseppe ed Angelica Masiello che non solo hanno prestato i costumi storici d’epoca dei vari personaggi ma hanno anche assunto il peso della regia”. L’organizzatore ha poi così concluso: “L’unica nota dolente è stato il maltempo che non ci ha permesso di rispettare le date che avevamo in programma, ma tutto sommato è andata bene dato che abbiamo registrato il massimo delle presenze nell’ultima serata”.


[da La Voce del Paese del 14 Gennaio]

Qui alcune foto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI