Lunedì 14 Ottobre 2019
   
Text Size

“Il Corpo nell’Amore”: continua la rassegna “Immagini e Corpi”

Noicattaro. Immagini e Corpi front

 

Dopo la pausa natalizia, presso la Chiesa Santa Maria del Carmine, si è tenuto il quinto appuntamento della rassegna “Immagini e Corpi” che, nella serata di lunedì 16 Gennaio, ha approfondito il tema “Il Corpo nell’Amore”.

L’incontro ha avuto inizio con il consueto intervento di Vito Dibenedetto che dal primo appuntamento porta il pubblico alla scoperta del passato artistico del nostro paese, e in particolare della Chiesa del Carmine. Questa volta lo storico d’arte ha presentato Michele Montrone, pittore dell’Ottocento, autore di numerosi dipinti presenti nella parrocchia stessa, come la scena di San Michele Arcangelo che trafigge il demonio, la rappresentazione di Tobia e l’Angelo con abiti da pellegrino, la Natività della Vergine in relazione al dipinto raffigurante l’adorazione dei pastori.

Il Cantico delle Creature è la celebrazione dell’amore tra amato e amata. Per un certo periodo della storia, la sua lettura è stata addirittura proibita agli uomini di Chiesa, perché considerata inappropriata. Ci è voluto del tempo prima che venisse accettato il suo ruolo celebrativo dell’amore umano di cui non c’è nulla di cui vergognarsi”. Queste le parole con le quali don Giuseppe Bozzi ha introdotto il tema della serata, a cui è seguito l’intervento della prof.ssa Giovanna Petrosino che, con trasporto ed impeccabile precisione, ha spiegato i caratteri salienti di questo componimento.

“È il poema dell’amore umano”, lo ha definito San Giovanni Paolo ll e i suoi versi esplorano in modo appassionato quelle che sono le fasi della relazione tra uomo e donna. Dallo sbocciare dell’amore “migliore del vino”, ai momenti di smarrimenti causati da “piccole volpi e sciacalli che possono devastare la vigna in fiore”.

All’inizio e al termine della serata vi è stata l’esibizione del soprano Maria Luisa Dituri che con il suo “recitar cantando” ha interpretato alcuni pezzi Cinquecenteschi con tema l’amore e le passioni, accompagnata dal Maestro Pierluigi Ostuni con uno strumento insolito, la tiorba, antenato della chitarra dal suono ricco e armonioso.

Nella sua semplicità, l’esibizione di voce e chitarra ha rapito i presenti, trasportandoli nella profondità dei brani scelti, facendo dimenticare il gran freddo che purtroppo ha caratterizzato la serata.

“Immagini e Corpi” da appuntamento al prossimo 13 Febbraio con l’incontro dal titolo “La mano di Adamo”. La cittadinanza è invitata.


[da La Voce del Paese del 21 Gennaio]

Noicattaro. Immagini e Corpi intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI