Mercoledì 17 Luglio 2019
   
Text Size

Terremoto, la Protezione Civile inizia una nuova raccolta

Noicattaro. Consegna coperte e viveri nelle zone terremotate front

 

Dopo l’eccellente risultato dello scorso 28 Gennaio, la collaborazione tra la Protezione Civile di Noicattaro e la Parrocchia San Nicola di Torre a Mare si consolida.

Qualche sabato fa, infatti, alcuni rappresentanti di queste realtà sono partiti alla volta di Paganica (L’Aquila - Abruzzo) e di Force (Ascoli Piceno - Marche) - zone colpite dal terremoto e dalle abbondanti nevicate - dove i volontari hanno consegnato il materiale rispettivamente presso il Convento delle Suore Clarisse e la Parrocchia di San Francesco.

Un gran bel gesto, coronato grazie all’estrema disponibilità dei nojani e dei torreamaresi, i quali non hanno perso occasione per dimostrare il loro buon cuore. Le due comunità hanno raccolto principalmente stufette elettriche, piumini e coperte, oltre a beni di prima necessità come pasta e latte, per risolvere l’emergenza.

Ma non basta. La Protezione Civile e la Parrocchia di San Nicola di don Fabio Carbonara si stanno attivando per consegnare altro materiale alle zone del centro Italia. Sabato 18 Febbraio, da Torre a Mare partiranno un paio di furgoni pieni di speranza per la gente più bisognosa. Con la collaborazione dei nojani, sarà possibile essere “sale della terra e luce del mondo”, come recitava il Vangelo un paio di domeniche fa.

La sede della Protezione Civile di Noicattaro, sita in via Telegrafo 4, raccoglie - a partire da oggi - biscotti, latte, tonno, olio, carta igienica e detersivi per la casa, saponi per l’igiene intima. Chiunque voglia contribuire può farlo recandosi in sede, la mattina dalle 9.00 alle 12.00 e il pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00.

Questa raccolta straordinaria andrà avanti fino a venerdì mattina. Nel pomeriggio il presidente della Protezione Civile Rocco Leo, insieme ai volontari, provvederà a trasferire quanto raccolto nei furgoni della parrocchia San Nicola, i quali partiranno all’alba del giorno dopo.

Facciamo sentire la nostra vicinanza!

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI