Giovedì 14 Novembre 2019
   
Text Size

Fratres, premiati i donatori più attivi durante l’assemblea dei soci

Noicattaro. Assemblea soci Fratres front

 

“Donare il sangue significa togliere una parte di sé per donarla al prossimo”. Con queste semplici parole il presidente uscente della Fratres di Noicattaro, Pasquale Dipinto, ha introdotto il suo discorso di ringraziamento durante l’assemblea generale tenutasi domenica 12 Febbraio presso la palestra dell’ex scuola “Nicola Pende”. Preceduta dalla Santa Messa celebrata nella Chiesa del Carmine da don Giuseppe Bozzi, l’assemblea è stata un momento di riflessione da parte di tutti i soci Fratres.

Come ha ben ricordato don Giuseppe - assistente spirituale del gruppo Fratres di Noicattaro - “nella Scrittura il sangue è la vita, e ovviamente il sangue è una parte essenziale della nostra vita. Se alcune persone decidono di offrire parte di questa loro vita con la donazione vuol dire che sono persone animate da un grande amore verso l’altro, pur non incontrandolo mai”.

Dal 2014 la sede Fratres di Noicattaro ha ricevuto l’accreditamento come unità fissa per la raccolta sangue. Negli anni il numero dei donatori è cresciuto in maniera costante, e oggi conta 1.750 soci iscritti con oltre 700 donatori attivi. Per quanto riguarda le donazioni, la Fratres di Noicattaro si è attestata intorno alle 800 unità raccolte.

La donazione è un atto volontario, gratuito e anonimo. Obbligare un donatore sarebbe esercitare una estorsione nei suoi confronti, svilendo il senso del volontariato. Tuttavia ci sono periodi di carenze di donazioni nei centri trasfusionali con conseguenze gravi per gli interventi chirurgici che vengono rimandati, connesse con la crescente preoccupazione dei famigliari. “Noi siamo qui per questo: far parte di questa associazione vuol dire farsi carico di questi problemi”, sostiene il presidente Dipinto durante il suo discorso di ringraziamento. “Molti dopo la prima donazione scoprono di non poter più donare, ma il nostro invito è di farsi promotori affinché altri possano farlo”.

Approvato all’unanimità dei presenti il bilancio annuale e quadriennale, la parola è stata data al dott. Marco Demichele - medico trasfusionista - il quale si è unito alla commozione del presidente Dipinto per lo spirito di fratellanza che unisce i donatori. Nel suo intervento il dott. Demichele ha illustrato le variazioni delle donazioni di sangue con l’avvento dei flussi migratori e dei cambiamenti della nostra società. Dal 2015 il Ministero della Salute ha disposto di poter donare, a discrezione del proprio medico curante, fino al compimento dei 70 anni; con importanti novità anche per chi soffre di malattia tiroidea. Questo è possibile grazie all’aumento delle condizioni di vita e della medicina, che hanno permesso standard di vita più elevati.

L’assemblea generale si è conclusa con la premiazione dei donatori più assidui. Nel 2017 i soci Fratres di Noicattaro che hanno superato 10 donazioni sono stati 27; 25 donazioni sono state superate da ben 14 soci mentre 50 donazioni sono state superate da 3 soci. I vari gruppi sono stati premiati con vari riconoscimenti: i primi con una pergamena, i secondi con un dipinto raffigurante la Madonna e la medaglia d’argento mentre gli ultimi hanno ricevuto l’ambita medaglia d’oro e un dono speciale. Le donazioni rappresentano un raggiungimento importante per la Fratres di Noicattaro che, al suo 21esimo anno di attività, può congratularsi anche con il superamento di 100 e 150 donazioni dei 2 soci Fratres più anziani.

In vista del rinnovo della cariche del Consiglio, per il presidente Pasquale Dipinto la Fratres è diventata la seconda famiglia e la sua maggior riconoscenza l’ha rivolta ai suoi collaboratori, nominandoli uno a uno: “Ringrazio i collaboratori veterani del nostro gruppo: Mimmo Dipinto, Pasquale Cinquepalmi, Giacomo Deflorio, Peppino Settanni, Vito Dipierro e Angelo Giardinelli. Ringrazio anche le quattro collaboratrici nel Consiglio Direttivo: Carmela Cinquepalmi, Rosa Ippolito, Tina Cinquepalmi e Antonella Detoma. E tutti gli altri membri del Direttivo. Senza di loro la Fratres non sarebbe questa grande famiglia”.

Donare il sangue è un gesto di umiltà e di aiuto verso il prossimo. Dona anche tu! Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla Fratres di Noicattaro, in via Telegrafo.


[da La Voce del Paese del 18 Febbraio]

Qui alcune foto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI