Domenica 18 Agosto 2019
   
Text Size

Un pitbull esce dal cancello, rissa tra cani

Noicattaro. Rissa tra cani front

 

La Polizia Locale a tutela degli animali. Sempre!

Lo scorso 6 Maggio, intorno alle ore 19.30, una serie di segnalazioni sono giunte al Comando di Polizia Locale. E tutte con lo stesso tono: “Un pitbull è scappato da una villa e ora è pericolosamente per strada”. Questo il sunto di una delle tante telefonate che sono arrivate da un complesso residenziale situato tra Noicattaro e Torre a Mare.

Addirittura, secondo qualcuno, l’animale aveva morso il suo proprietario ed era fuggito dalla villa. Notizia subito smentita: in realtà il cane, approfittando del cancello aperto, ne aveva approfittato per respirare un po’ di libertà illimitata. Lo stesso, fortunatamente, era munito di microchip.

Immediato l’intervento degli Agenti della Municipale, nel tentativo disperato di ritrovare il cane, un pitbull di soli 12 mesi. I Vigili, mentre si dirigevano sul luogo, avevano già allertato il Servizio Accalappiamento dei cani, nonostante non si trattasse di un randagio. Una misura preventiva in quanto i pitbull, per loro natura, tendono ad essere aggressivi; motivo per cui non era il caso di attendere troppo tempo prima di catturare l’animale.

Intanto il pitbull vagava per le strade limitrofe alla sua “abitazione” e, abbaiando, aveva ingaggiato un battibecco con un altro cane - un Pastore Tedesco - che però era all’interno del cancello di una villa, al sicuro. Una situazione tutto sommato gestibile.

Il peggio è arrivato quando, richiamati da questi schiamazzi, in strada si sono affacciati alcuni residenti. Uno di questi era proprietario di un altro cane - un Beagle - il quale, approfittando della confusione, è uscito dal cancello per rincorrere il cucciolo di pitbull. Così quest’ultimo, distogliendo l’attenzione dal Pastore Tedesco, ha cominciato ad aggredire il Beagle, sotto gli occhi della gente. I proprietari dei due cani hanno cercato di dividere gli animali, riuscendoci subito, incassando qualche piccolo morso.

L’allarme è rientrato ed ognuno ha recuperato il suo cane. Inutile, a quel punto, l’intervento del Servizio Accalappiamento.

Una storia a lieto fine. Si invitano i proprietari dei cani, soprattutto quelli più aggressivi per natura, ad avere la massima cautela in questi casi. Nel rispetto degli altri cani e delle altre persone.

 

[da La Voce del Paese del 13 Maggio]

Commenti 

 
#3 Ricapra 2017-05-18 06:14
Sembra una barzelletta
 
 
#2 Pro veritate 2017-05-17 15:53
Bravo Donald,
con una sottolineatura ai saccenti amministratori grillini quotidianamente immersi nel loro SACRO BLOG: possibile che, con la loro IMMAGINIFICA IMMAGINAZIONE non siano stati in grado di redigere un banale regolamento finalizzato a normare la civile convivenza tra proprietari di cani e cittadini privi di compagnia a quattrozampe? Altrove si e' provveduto da anni. A Noja, a parte il solito sbrodolarsi addosso ed autoincensarsi della pseudo nuova amministrazione, impazza ancora il Farwest, alla faccia del rispetto e della buona educazione. Ma gia' gli atteggiamenti assunti in Consiglio Comunale la dicono lunga e sono lo specchio desolante della deriva civile e morale di questo paese ......
 
 
#1 Donald 2017-05-17 13:19
Io inviterei anche i proprietari a raccogliere gli escrementi dei propri cani. Oramai per le strade di Noicattaro ci sono più cani che persone civili.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI