Martedì 17 Settembre 2019
   
Text Size

Truffe agli anziani, vittima una nojana di 88 anni

Noicattaro. Truffa telefonica front

 

Continuano le truffe telefoniche ai danni degli anziani. Dopo il caso che vi abbiamo raccontato poco prima di Natale, un altro episodio è stato registrato a Noicattaro.

Era lo scorso 20 Dicembre quando una telefonata “farlocca” metteva in guardia un’anziana signora di Noicattaro. Dall’altra parte del telefono un finto Carabiniere, il quale comunicava alla donna che la figlia era rimasta vittima di un incidente stradale e, siccome il veicolo era sprovvisto della copertura assicurativa, era necessario consegnare loro un’importante somma di denaro. L’anziana, pur di aiutare la figlia in difficoltà, ha consegnato al truffatore tutto il denaro che aveva in casa.

Un caso simile si è verificato lo scorso 14 Febbraio, quando una donna di 88 anni ha ricevuto una telefonata: “Pronto signora! Sono l’avvocato. Suo figlio è stato appena coinvolto in un grave incidente stradale che ha causato la morte dell’altro conducente. Ora suo figlio è in Caserma. Per non farlo arrestare, apra la porta ad un collega e dia a lui 800 euro. Così tutto si risolverà e suo figlio tornerà tranquillamente a casa”.

Dopo qualche minuto una donna è giunta alla casa dell’anziana nojana, presentatasi come avvocato, la quale ha riscosso gli 800 euro - tutti in contanti - utili per salvare il figlio. Prima di andare via, il falso avvocato ha anche sfilato la fede dalla mano dell’88enne, ormai confusa.

Solo in un secondo momento la vittima ha contattato il figlio, il quale ovviamente non aveva fatto alcun incidente, e ha realizzato di essere stata truffata.

Ed è notizia di qualche giorno fa la diffusione, da parte dei Carabinieri, delle foto che ritraggono Renato Zolfino, 32enne napoletano, specialista nella commissione di truffe agli anziani, arrestato pochi istanti dopo essersi appropriato di tutti gli averi di una pensionata, sola e indifesa, alla quale aveva raccontato di essere un “avvocato dei Carabinieri”, giunto per riscuotere denaro utile ad evitare l’arresto del figlio.

Su Zolfino, al momento, gravano due truffe ai danni degli anziani. Egli infatti è stato ritenuto responsabile di due estorsioni consumate ai danni di due anziane donne di Noci (Ba), e al momento sta scontando la sua pena in carcere.

Oltre alla nota campagna informativa svolta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, finalizzata a sensibilizzare le vittime di questo odioso tipo di reato a chiamare il 112 in caso di dubbio e a non dare credito a chiunque si qualifichi quale appartenente alle Forze dell’Ordine, chiedendo, per qualsiasi motivo, denaro o preziosi, questa volta vi è l’iniziativa della Procura della Repubblica di Bari, la quale ha disposto di inviare le fotografie ritraenti l’indagato presso i principali quotidiani nazionali e locali, affinché siano pubblicate per consentirne l’eventuale riconoscimento da parte di eventuali ulteriori vittime di analoghi reati.

Quindi, non stiamo dicendo che l’uomo in foto è il responsabile della truffa avvenuta a Noicattaro, ma la pubblicazione della sua immagine potrà servire alle vittime per riconoscere, eventualmente, il loro truffatore.


[da La Voce del Paese del 18 Febbraio]

Noicattaro. Truffa telefonica intero

Commenti 

 
#3 PISELLO 2017-02-24 14:25
VOGLIAMO PARLARE DEI FURTI AL MERCATO?
 
 
#2 indignato... 2017-02-23 21:55
Gente di *****... scusate lo sfogo, ma questa gente fà davvero schifo. delinquenti spregevoli visto che si approfittano di poveri anziani.... denunciate gente, denunciate...
 
 
#1 nojana1952 2017-02-23 12:15
a mia madre purtroppo è capitato, più volte, fortunatamente lei scaltra è riuscita a non farsi truffare.... nello specifico una volta uomo e donna dicevano di essere dell'inps per erogare degli importi della pensione non riscossa di mio padre defunto....si sono dileguati nel momento in cui mia madre gli ha detto "aspettate sta arrivando mio figlio carabiniere e ne parlate con lui...." chiaramente ha avvertito i vigili di questi individui che erano in giro.... altre volte, altri personaggi hanno provato a farsi aprire con scuse varie.... tipo richiesta di indicazioni stradali.....assurdo....ce ne sono davvero tanti in giro.....bisogna stare attenti!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI