Lunedì 25 Settembre 2017
   
Text Size

Cocozza replica ad Ardito: “Molte inesattezze nella sua intervista”

Noicattaro. L'assessore Claudio Cocozza front

 

Dopo l’intervista di Sergio Ardito del gruppo “Nojani Adesso” riguardante i rifiuti a Noicattaro, l’assessore al ramo Claudio Cocozza ha contattato la nostra testata per chiarire alcune questioni sollevate dall’ex presidente del Consiglio Comunale, affermando di aver notato numerose inesattezze all’interno dell’articolo.

L’assessore della Giunta Innamorato parte dalle migliorie apportate con l’aumento del compenso alla Camassambiente: “Queste ci sono state ed è un dato oggettivo, ricordiamo l’anticipazione dell’orario di raccolta, l’estensione del porta a porta alle zone a mare, la raccolta domiciliare dei pannolini. Non mi sembra si possa parlare di un qualcosa secondo il nostro punto di vista”. Si contestava anche la cifra corrisposta alla Camassambiente, l’aumento di 120.000 euro che supererebbe un limite di legge: “La soglia del 5% su base annua di cui parla Ardito è un limite errato, in quanto la legge parla di 5% di limite sulle varianti senza però indicare su quale base temporale”.

Quindi l’attenzione passa alla delicata questione relativa al bando Aro, in particolare sull’affermazione di Ardito relativa ai circa 400.000 euro di ricavi derivanti dalla penale per la frazione indifferenziata prodotta: “Questa penale non esiste nel bando Aro! È una cosa che esiste nel vecchio contratto Camassambiente ed in quello attuale TeknoService; forse si confonde con i 400.000 euro con cui venivano quantificati nel bando Aro i ricavi per la vendita del materiale raccolto in maniera differenziata, che d’altronde al momento si attesta intorno ai 140.000 euro con una raccolta media del 47% nel 2016. Mantenendo la stessa proporzione e giungendo al 65% di raccolta differenziata, arriveremo circa a 200.000 euro di ricavi”.

Non soli 200.000 in più come affermato da Sergio Ardito, insomma: “Da aggiungere che il bando Aro prevede che se l’azienda ci porta a valori di differenziata maggiori al 65% parti dei ricavi vanno all’impresa, quindi la cifra sui ricavi per la vendita del materiale differenziato è nettamente gonfiata. Ancora, i costi stimati all’epoca per la differenziata nel bando Aro prevedevano un costo di conferimento discarica più basso rispetto a quello reale, quindi anche sul milione di euro di costi fissi bisogna dubitare”. Come è possibile leggere dal Piano Finanziario 2017 in corso di approvazione fornitoci dall’assessore, le uscite ulteriori sono stimate in circa 1 milione e 400mila euro tra smaltimento di indifferenziato in discarica e delle altre frazioni, conferimento dell’organico, selezione dei rifiuti differenziati, bonifiche delle aree comunali e prevenzione abbandoni; si precisa che il costo è inoltre limato dalla quota a carico del gestore per l’indifferenziata smaltita, pari a circa 268.000 euro (4.800 tonnellate x 55,9 euro).

Il quadro delle inesattezze evidenziate dall’assessore Cocozza si completa così: “È falso che l’ultima amministrazione abbia forzato per avere il porta a porta con la gara-ponte, visto che quella gara prevedeva ancora una volta i cassonetti stradali, visto che il bando-ponte era identico a quello di Ecologica Pugliese: sono state le ditte che hanno proposto servizi migliorativi, nella fattispecie la Camassambiente ha proposto come miglioria la raccolta porta a porta. Approfitto inoltre per ribadire, ancora una volta, che le Guardie Ecozoofile lavorano gratuitamente ed il Comune si limita a conferire un rimborso spese, determinato dal dirigente Oscar Rubino d’altronde”.


[da La Voce del Paese del 18 Marzo]

Commenti 

 
#22 Contractor 2017-03-31 06:49
Uelà col trattor. Domani vorrei venire a farmi un giro per le strade di parchitello con la mia moto!
Pensi che ci saranno problemi all'ingresso?
Secondo il tuo ragionamento no!
Chissà cosa ne pensano alla sbarra!
Rispondi le strade sono pubbliche o private?
 
 
#21 col trattor 2017-03-30 15:05
wue GENIO di un contractor
Mi spieghi una cosa? noi delle zone residenziali dove abbiamo la residenza? a chi paghiamo le nostre tasse?

rispondi a queste semplici domande geniacc
 
 
#20 Contractor 2017-03-30 13:06
Anselmo ora non ci sono più! Se vuoi ti mando le foto!
 
 
#19 anselmo 2017-03-30 09:21
contractor, sei messo molto ma molto male, con c'è MAI stata alcuna fila di cassonetti fuori di Parchitello, perchè non chiedi ai residenti?
 
 
#18 Contractor 2017-03-29 21:08
Anselmo rispondi!
Le strade di Parchitello sono acquisite al patrimonio del comune?
Se si! Come mai c'è la sbarra?
Se no! Come mai c'erano i bidoni all'interno?
Ricordo perfettamente la fila di bidoni fuori Parchitello. Forse non te ne sei mai accorto!
 
 
#17 anselmo 2017-03-29 14:47
Per Contractor. Stai dicendo delle falsità! I cassonetti dei rifiuti sono sempre stati all'interno di Parchitello, è sufficiente chiedere a qualcuno dei residenti.
E poi non sarebbe bastato tutto il viale esterno di Parchitello per contenere i cassonetti dei rifiuti, stiamo parlando di 1.500 persone e non di quattro gatti!
 
 
#16 Contractor 2017-03-29 06:48
Per Anselmo. I bidoni a parchitello sono sempre stati fuori!
Ma attendiamo le risposte da Cocozza che non risponde!
Altro che polemica inutile!
Anselmo Anselmo!
le strade sono private!
il servizio interno è illegittimo!
E io non voglio pagare per la raccolta in un'area privata!
Chiaro il messaggio!
 
 
#15 anselmo 2017-03-28 07:31
Per contractor, stai montando una polemica inutile perché il servizio di raccolta dei rifiuti all’interno delle zone residenziali (in particolare Parchitello) è sempre stato effettuato, almeno sin dal 1999 con l’Ecologica Pugliese, solo che mentre prima c’erano i cassonetti stradali ora la raccolta si fa con i bidoncini. Quindi i mezzi della ditta sono sempre entrati all’interno di Parchitello. Altrimenti mi spiegate dove vanno i cittadini delle zone residenziali a conferire i rifiuti? Cittadini che pagano la tassa rifiuti come tutti gli altri e quindi hanno diritto ad avere lo stesso servizio che si fa nel centro urbano, almeno la raccolta dei rifiuti (che rientra nella privativa comunale) visto che la pulizia delle aree è a loro carico.
 
 
#14 Contractor 2017-03-27 07:25
AAA
Per la Redazione!
Visto che il RUP non risponde, a vostro dire, sareste così gentili - visti i canali privilegiati di comunicazione che per la vostra funzione avete con gli assessori - di porre al Cocozza la mia domanda fatta al post #5?
Cortesemente con documenti alla mano!
Cocozza risponde al vostro invito, vero?
 
 
#13 Contractor 2017-03-27 07:20
Cosa commentare da oggi sei Osa commentare!
:lol:
stia attento con le accuse, non la sentivo da un bel po'!
E mi fermo qui, perché sono già sul bagno per la paura!
 
 
#12 La Redazione 2017-03-26 10:28
Per "cosa commentare", che in realtà si commenta da solo.
La redazione ha provato ad avvicinare più volte il R.U.P. dott. Oscar Rubino, il quale in modo secco ha detto di non voler rilasciare alcuna dichiarazione. A noi e ad altre testate.
La ringraziamo per il consiglio, ma ci avevamo pensato mesi e mesi fa, per creare un contraddittorio. Ma se la persona in questione non vuole, cosa possiamo farci?
P.S. Caro "cosa commentare", stia attento con le accuse. Perchè finora nessuno ci ha ordinato di fare o non fare qualcosa.
E mi fermo qui.
 
 
#11 cosa commentare 2017-03-26 10:04
Forse Grillo gli ha detto di non rispondere. Chiedo alla Redazione che dichiara di essere imparziale, perché non intervistate Il Comandante Rubino.I casi sono due in entrambi i casi significativi:
Non accetta l'intervista, e ha detto tutto.
Accetta di essere intervistato e ci spiega come stanno le cose. In questo caso se c'è qualcosa che non va il Ray, invece di sperperare soldi in autorevoli avvocati, vada dal giudice, visto che l'opposizione è disponibile ad accompagnarlo.So benissimo che non lo farete, perché "qualcuno" vi ordinerà di non farlo. Allora di cosa stiamo parlando?
Di arredi, di calcetto, di
cronaca rosa e cronaca nera? Vi consiglio di fare un invito scritto e di protocollarlo.
 
 
#10 Contractor 2017-03-24 15:49
Claudio f. Per rispondere dovrebbe avere argomenti e questo non li ha!
Forse con Sergio Ardito è facile ma con chi conosce i fatti nojani (cosa che il Cocozza ignora) la vedo dura!
Mala tempora currunt!
Al sindaco non chiediamo nemmeno quello non risponde in consiglio figuriamoci qua!
Pensate che per dire se ha un corso incarica da semplice geometra deve chiedere all'ufficio tecnico!
Non oso chiedere se oggi ha digerito; ho il terrore di sapere a chi è da chi dovrebbe avere una risposta!
 
 
#9 Contractor 2017-03-24 15:45
Cocozza bhe?
 
 
#8 claudio f. 2017-03-24 09:14
non risponde il cocozza
 
 
#7 Contractor 2017-03-23 15:47
Assessó bhe?
 
 
#6 Contractor 2017-03-23 07:02
Vedo che nemmeno il Cocozza riesce a rispondere!
Forse, come il sindaco (per i suoi incarichi di Geometra), attende risposte dal Dirigente!
Mala tempora currunt!
 
 
#5 Contractor 2017-03-22 11:41
Peccato la redazione ha perso una occasione di chiedere se il servizio raccolta rifiuti all'interno di parchitrllo ed altre zone residenziali sia o meno di competenza del comune. Non risulta infatti che le strade interne dei ridettinplessi residenziali siano mai state acquisite al patrimonio del comune.
Verità! Visto che sei interno s questa amministrazione puoi illuminarci su questa domanda?
Ti ricordo che l'implementazione del servizio nelle zone residenziali ci costa 260.000 euro in più all'anno!
Questa maggiorazione di spesa è stata inserita dall'assessore nel suo conteggio?
Perché il sindaco non manda la questione alla Corte dei Conti affinché chiarisca là problema seria solleverà credo anche da alc Mi consiglieri di opposizione?
Ricordo inoltre ai consiglieri di maggioranza che anche loro sono tenuti al controllo degli atti dell'amministrazione!
Verità vediamo se sei capace di rispondere!
 
 
#4 verità 2017-03-21 20:14
sarebbe invece opportuno che chi non condivide le dichiarazioni fatte dall'assessore risponda con i contenuti piuttosto che deviare l'argomento con il nulla...o la "verità"
rosica e brucia?
 
 
#3 ma per favore 2017-03-21 12:45
Anticipazione dell'orario di raccolta? Ma cosa dice. Raccolta domiciliare dei pannolini? e la decurtazione dello stipendio? Fate rispettare il capitolato. Applicate le sanzioni e vedrete che i soldi vi tornano indietro. Cocozza si legga la sentenza del giudici a favore del comune di Casamassima. Prendere assessori da fuori è una manifesta dichiarazione di incapacità da parte del movimento.Rimborso spese? ma stiamo scherzando. O è gratuito o non lo è.
Da sottolineare la solerzia con la quale la redazione ha intervistato l'assessore Cocozza, opportunamente imbeccato da Ray Charles.Aspettiamo ancora le interviste sulle Associazioni e quella del Comandante.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI