INTERVISTA ALL'ASSESSORE DONATO LITURRI

donatoliturri



Cari Amici di Noicattaro Web oggi vi presento l'assessore Donato Liturri.
Vi anticipo anche che nei prossimi giorni uscirà un'altra intervista all'assessore, a cura della nostra Annafranca Didonna, sulle numerose comunità non italiane presenti nel nostro paese e le politiche sociali e di integrazione previste.
Ringrazio l'assessore per la disponibilità al confronto.

Assessore Le chiedo brevemente di presentarsi per tutti gli utenti di Noicattaro web

Sono Donato Liturri, ho 23 anni sono laureato in Scienze dei Servizi Giuridici ed abilitato come Consulente del Lavoro.

Dopo aver partecipato alle elezioni amministrative del 6/7 giugno 2009 ed avendo ricevuto la fiducia da parte di numerosi cittadini nojani, sono stato nominato dal Sindaco Vanni Dipierro Assessore alle Politiche Sociali, alle Politiche Giovanili, Formazione e Lavoro e allo Sport. Riconosco di essere l’assessore più giovane nella storia di Noicattaro e mi rendo conto che sono tante le aspettative nei miei confronti; sono alla mia prima nomina ma credo che questo non rappresenti un ostacolo, anzi, sono fiducioso perché sarà un importante incentivo per il raggiungimento di quelli che sono e saranno i miei obiettivi.

Come e quando nasce la sua passione per la politica?

Non le so dire con precisione il momento in cui è nata ma sono certo che la mia passione per la politica non è altro che il frutto di una lenta ma costante crescita personale dovuta ad un grande interesse verso quello che mi ha sempre circondato. Dopo una breve ma intensa esperienza come militante del partito dei DS, ho partecipato attivamente alla costituzione del Partito Democratico prima, e successivamente a quella del Movimento dei Giovani Democratici, fondato insieme a numerosi giovani interessati alla vita politica. Con loro portiamo avanti numerosi ed interessanti progetti che ci vedono coinvolti in prima persona e soprattutto ci vedono “scendere in piazza” (quest’estate abbiamo allestito alcuni stand il mercoledì durante il mercato settimanale per raccogliere le idee e le proposte dei nostri concittadini).

Qual è il suo uomo politico di riferimento e perchè ?


Nella mia famiglia ho avuto grandi esempi che inevitabilmente hanno segnato quello che è il mio pensiero. Molte volte mi è capitato di fermarmi a parlare con alcuni anziani di Noicattaro e quasi sempre mi hanno raccontato di mio nonno Vito Donato Liturri che con i suoi comizi rustici se vogliamo(in dialetto), riusciva a coinvolgere i lavoratori, la gente per far si che i loro diritti fossero rispettati. Lui è senza dubbio il mio punto di riferimento.

Come giudica fin ad ora la sua  prima esperienza da assessore?


Sicuramente positiva anche se sono passati solo circa 6 mesi dalla nomina e quindi è presto per fare bilanci. Molto importante è stata la collaborazione del personale qualificato del settore dei servizi sociali che da subito mi ha aiutato mettendomi al corrente di tutti i servizi già avviati. In primo luogo, poichè sta per concludersi il Piano Sociale di Zona 2005/08 ho cercato di prorogare la scadenza di servizi offerti in questo periodo grazie all' approvazione del consuntivo fino al 2008 che ci ha permesso di ricevere una risorsa a stralcio molto utile per la prosecuzione dei servizi fino alla redazione del secondo Piano Sociale di Zona relativo al triennio 2009/11.

Quali saranno le azioni che caratterizzeranno il suo mandato ?


Come già detto adesso stiamo lavorando sul secondo Piano Sociale di Zona,un progetto molto importante che vede coinvolti non solo i tre comuni dell’ambito (Noicàttaro, Mola di Bari, Rutigliano) ma anche ASL e terzo settore, vede io ritengo che i P.d.Z. sono i luoghi della pratica, i luoghi dell’esperienza, i luoghi in cui i Comuni possono rafforzare l’idea forte di Welfare.

Molti sono i servizi offerti dai comuni attraverso i Piani Sociali di Zona che toccano diverse aree: Famiglie e Minori, Dipendenze, Penale, Contrasto alla Povertà, Abuso e Maltrattamento, Anziani, Disabilità, Salute Mentale.

Io sto iniziando attraverso alcuni incontri, (il primo tenutosi il 21/12/2009 presso la biblioteca comunale con il terzo settore e con la cittadinanza interessata al mondo del sociale), una prima fase di concertazione utile per capire quali sono le esigenze del nostro Paese, incontri a mio avviso molto utili ed interessanti visto che qui si raccolgono pensieri di associazioni, cooperative, istituti scolastici, che infine sono coloro che operano in questo mondo.


C'è qualcosa che vorrebbe dire e non ha detto?

Invito tutti i giovani a farsi avanti e ad impegnarsi per la crescita del nostro Paese, io sono a disposizione di tutti coloro che vorranno collaborare per perseguire questo obiettivo senza distinzione di appartenenza politica.

Infine ringrazio Carlo Picca per l'importante servizio di informazione, che svolge con competenza nel nostro territorio.