Sabato 25 Novembre 2017
   
Text Size

Estate Nojana, il sindaco fa un bilancio e risponde alle critiche

Noicattaro. L'amministrazione nojana front

 

Un’estate nojana densa e chiacchierata sul piano degli eventi, quella appena passata. Molte sono state le iniziative dell’amministrazione comunale e del vivace tessuto associazionistico nojano utili a movimentare le calde serate da Giugno a Settembre, anche con discreta partecipazione di pubblico, e come di consueto non è mancata la dialettica politica a riguardo, in particolare in tema di costi e contenuti. Abbiamo incontrato a tal proposito il sindaco Raimondo Innamorato per fare un bilancio della tanto discussa estate nojana.

“Assolutamente soddisfacente per le attrattive che siamo riusciti a creare nel nostro territorio; per la prima volta ho visto tanto gente dei paesi viciniori che hanno apprezzato le nostre iniziative”, esordisce il primo cittadino. Non manca però la consapevolezza nel sottolineare i margini di miglioramento: “Si può fare sempre meglio, è una nostra prerogativa. Sulla comunicazione, per quanto concerne l’evento di conclusione, le vostre osservazioni le reputo giuste e sicuramente bisogna attrezzarsi meglio per l’anno prossimo, magari nominando un’agenzia che curi in toto la comunicazione e la promozione”.

Forti sono state le critiche per quanto concerne il denaro speso in particolar modo per l’evento finale, con ospiti gli Articolo 31, tema evidenziato per ultimo dal centrodestra con un’intervista del consigliere Tortelli alla nostra testata. Innamorato non ci sta: “Si dice che se un evento viene organizzato dall’amministrazione comunale non dovrebbero essere spesi soldi pubblici, e allora non so chi sopporterebbe i costi per gli artisti, la strumentazione, il service, la sicurezza e così via. E voglio evidenziare che gli stessi costi vengono sopportati dall’amministrazione quando si patrocina un evento invece di curarlo direttamente: non dimentichiamo che sono stati finanziati la festa patronale, la lirica e tanti altri eventi. Perché allora si parla di sperpero di denaro pubblico per l’evento finale e non lo si dice quando finanziamo la lirica o il Comitato?”.

Il primo cittadino addolcisce quindi i toni, continuando il discorso: “Sono comunque ragionamenti che lasciano il tempo che trovano, visto che le somme sono già stabilite in Bilancio, non vengono sottratte ad altri capitoli o attività. Non si può dire si facciano le feste trascurando i Lavori Pubblici, è assolutamente falso, oltre al fatto che molte opere partiranno a breve, come ad esempio le nuove caditoie in via Carmine per rispondere al problema allagamenti e i lavori per asfalti e marciapiedi. Per curare il decoro urbano c’è un appalto che fa riferimento ad un Piano Economico Finanziario, paghiamo un canone e presumibilmente l’azienda dovrebbe osservarlo: quando non lo fa, l’amministrazione sanziona. L’amministrazione è attenta su tutto e si può constatare dal bilancio approvato il 31 Marzo, non è che lo dice il sindaco”.

Il Partito Democratico nelle sue critiche poneva invece l’accento sulla carenza della cultura negli eventi di cartello di questa estate: “Di certo si può puntare ancora di più sulla cultura, magari incrementando gli eventi culturali rispetto a quelli più mangerecci, però noi intanto abbiamo raggiunto un obiettivo: a Noicattaro la gente non veniva più, quest’anno siamo riusciti a farla rivivere e siamo al momento soddisfatti per questo, ma non si può avere tutto e subito. Non si possono fare eventi culturali, non spendere nulla e portare altra gente in paese contemporaneamente; per i miracoli dobbiamo ancora attrezzarci. Intanto, però, nel primo anno di seria programmazione estiva, abbiamo riportato la gente a vivere Noicattaro, sia che venga da fuori che dallo stesso paese, abbiamo contribuito a far respirare le attività commerciali in tutto il paese vista l’equa distribuzione territoriale degli eventi. Ora, per un’identità culturale, l’anno prossimo si potrà lavorare meglio: convocheremo le associazioni, rivedendo il Regolamento, invitandole a collaborare presentando progetti che tengano presente delle nostre finalità, ovvero attrattiva sul territorio e cultura, assieme, valutando volta per volta l’impatto delle iniziative prima di decidere se e come finanziare”.

Ma quanto sono costati i tre eventi principali? “Per gli eventi del Comitato della Festa Patronale sono stati spesi circa 14.000 euro per la festa in sé, più altri 3.000 euro per altri eventi successivi, un costo in linea con quanto avvenuto negli ultimi anni; alla lirica sono andati 13.000 euro, più circa 800 euro per i trasporti che abbiamo organizzato; per il concerto finale sono stati impegnati 7.500 euro, l’associazione Noicattaro Neroazzurra ha contribuito per il service, mentre la SIAE è stata pagata per vari eventi da alcuni produttori. A quanto pare si sceglie di criticare solo quando organizza direttamente l’amministrazione, pur spendendo meno, e solo in quel caso c’è sperpero di denaro pubblico”, chiude il sindaco.


[da La Voce del Paese del 30 Settembre]

Commenti 

 
#8 enzo 2017-11-11 13:45
x senzatetto

loro stanno tra i cittadini....quando fanno la cena in bianco!!!
 
 
#7 senzatetto 2017-10-04 22:30
un movimento politico di maggioranza che non ha una sede fissa e aperta sul territorio, nessuna bandiera appesa in un locale. la situazione democratica è peggiorata e questi dovevano stare tra i cittadini. Ma Grillo lo sa?
 
 
#6 Donald 2017-10-03 12:26
Prima di organizzare l'estate...ma quale estate!!!! ed indossare la fascia tricolore!!!...c'è da rifare le strade (l'auto del sindaco non si rompe mai?), i marciapiedi, la cosiddetta fogna bianca (bastano 4 gocce per allagare il paese), la viabilità da terzo mondo, il sistema di pulizia del paese, il recupero dal degrado del centro storico.
 
 
#5 neanderthal 2017-10-03 11:24
siete capaci solo a raccontare canzoni cantanti e scorribande varie disturbando la quiete volente o nolente di interi rioni. Veniamo al dunque, le opere che mensionate e pubblicizzate fanno parte del programma del governo centrale, mi spiego cari amministratori il marciapiede com'è da sostituire a Noicattaro così si sostituisce ad Aosta così dicasi per le griglie de deflusso meteorico, ed altri affini, voi dovete solo far eseguire i lavori in base alle linee guida del governo centrale,su questi argomenti non ci sono meriti.In base poi al superlfuo sapete solo raccontare di caraoche ed eltre blande sciocchezze.Venendo alle cose serie ci sono delle palazzine alla zona pip di proprietà del comune, perchè non si fanno far funzionare per esposizione prodotti agroalimentari e artigianato, e attrarre quindi i brocker nazionali e internazionali per far muovere l'economia???. Questo a mio parere non sareste mai capaci di farlo, perchè non sareste all'altezza,fate giusto quei compitini istituzionali dettati per legge e basta, tenendo in sospeso un paese che chiede occupazione e progresso.
 
 
#4 Fumo di Londra 2017-10-03 02:01
Angelo1,
abbiamo capito. O fai parte dello staff o hai due doppie e spesse fette di prosciutto sugli occhi! Dalla profondità e dall'obiettivita' dei tuoi ripetuti commenti, si evince alla grande.....
Enzo, sottoscrivo in toto le tue considerazioni con un'aggiunta: siamo solo all'inizio del " banchetto."
Il " dessert," deve ancora arrivare.......
 
 
#3 Enzo 2017-10-02 16:45
Le critiche devi tenertele caro sindaco....abbiamo visto che ti piace partecipare solo alle manifestazioni dove sei fotografato...alle cose serie non sei mai presente!! A parte poi,il modo barbaro di organizzare le cose.Alle vostre manifestazioni,bloccate strade e piazze....ieri c'era la processione della Madonna del Rito....e via Carmine era praticamente inaccessibile...macchine parcheggiate,come solo a noicattaro sanno fare,e non ho capito perchè non è stato messo il divieto di sosta nelle ore pomeridiane fino a sera.Prima via carmine era zona pedonale ogni domenica....adesso non piu'...ma fatemi il piacere,potete gestire solo un'agenzia di animazione.....un paese no!!!!
 
 
#2 angelo1 2017-10-02 14:54
Grazie alla nostra amministrazione abbiamo avuto un'estate diversa. Grazie
 
 
#1 Pippo baudo 2017-10-02 06:52
Siete 5s , almeno le manifestazioni potevate condividerle con i cittadini sul lato decisionale...addirittura ora dobbiamo pagare l'agenzia di comunicazione, e le competenze che abbiamo che stanno a fare? Consiglieri, assessori e delegati ma andiamo a comprare questi servizi da fuori!!!! Fuori i curriculum
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI