Sabato 25 Novembre 2017
   
Text Size

Consiglio Comunale, presentate le missioni del D.U.P.

Noicattaro. Consiglio Comunale 2 front

 

Ultimata l’ora dedicata agli interventi preliminari, nel Consiglio Comunale dello scorso 8 Novembre si passa alla discussione dei punti all’ordine del giorno, tutti regolarmente approvati.

Approvata la resocontazione integrale seduta di Consiglio Comunale del 16/10/2017, necessaria per il perfezionamento degli atti consiliari, è la volta del secondo punto previsto dall’ordine del giorno: “Documento Unico di Programmazione per il triennio della programmazione finanziaria 2018-2020”, dove relaziona l’assessore Scattarella. Quest’ultimo ricorda che il nuovo Regolamento di contabilità rafforza in particolare il ruolo della programmazione, rendendo concreto il principio della democrazia partecipativa in quanto fornisce gli strumenti per valutare l’operato dell’amministrazione conoscendo preventivamente gli obiettivi dichiarati e successivamente i risultati raggiunti. Il D.U.P., continua l’assessore, si compone di due sezioni: quella strategica e quella operativa, con differenti orizzonti temporali. L’assessore relazionante analizza dunque in maniera sintetica le missioni e le finalità che si intendono perseguire nel triennio di riferimento. Di seguito i punti più significativi delle missioni.

Missione 1: servizi istituzionali generali di gestione. L’obiettivo è quello di razionalizzare le spese sostenute dall’Ente, verificare l’osservanza dei termini contrattuali da parte dei fornitori, incrementare la capacità di riscossione attraverso una nuova modalità di riscossione coattiva, procedere all’inventario del patrimonio comunale e aggiornamento del Regolamento Gestione Immobili Comunali.

Missione 3, ordine pubblico e sicurezza: istituzione di tavoli periodici tra l’Ente e diversi organi preposti al fine di un sempre più efficace controllo del territorio; dotazione di un sistema di video sorveglianza nelle principali vie di accesso alla città e nelle aree sensibili accompagnato da un’adeguata illuminazione pubblica al fine di poter prevenire furti, rapine, scippi, atti vandalici.

Missione 4: garantire in primis l’istruzione, il diritto allo studio sia in termini di accesso che di qualificazione del sistema scolastico, anche con interventi integrati di prevenzione della dispersione scolastica e educazione alla salute.

Missione 5, tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali: prevista la valorizzazione delle tradizioni locali e delle manifestazioni storico e religiose dei filoni artistici propri della cultura nojana attraverso l’implementazione di strategie di marketing territoriale, riqualificazione dei beni culturali sia naturali che antropici caratterizzati da condizioni di abbandono o degrado attraverso l’accesso a finanziamenti dedicati.

Missione 6, politiche giovanili, sport e tempo libero: utilizzo dei poli culturali come luogo di socializzazione e crescita dei giovani attraverso la promozione di attività ad essi dedicate, aperte, integrative ed inclusive; implementazione di un programma di interventi di copertura wi-fi nonché di poli e luoghi aggregativi pubblici.

Missione 8: assetto del territorio, edilizia abitativa, implementazione di strategie di sviluppo territoriale e rigenerazione urbana, atte a contrastare lo svuotamento del centro antico e delle aree del paese affette da problemi di carattere sociale, anche mediante partecipazione a bandi, finanziamenti regionali e nazionali.

Missione 9: sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell’ambiente; sensibilizzazione della popolazione alla corretta raccolta differenziata, agevolazioni fiscali per i cittadini che decidono di adottare pratiche volte alla riduzione della produzione dei rifiuti, promozione dell’adozione di aree verdi da parte di cittadini e imprese.

Missione 10: trasporto e diritto alla mobilità, rimodulazione dell’attuale accessibilità veicolare e pedonale nelle diverse zone della città al fine di favorire il decongestionamento del traffico, implementazione del piano parcheggi per la domanda di accessibilità alla residenza.

Missione 11, soccorso civile: rivalutazione del ruolo della Protezione Civile mediante la collaborazione con aziende del settore ed Enti quali Prefettura, Regione, Città Metropolitana al fine di garantire una rapida e pronta azione in caso di incendi e calamità.

Missione 12, diritti sociali, politiche sociali e famiglia: predisposizione, erogazione di servizi destinati a rimuovere e superare le situazioni di bisogno e di difficoltà, istituzione di tirocini di inclusione sociale attiva, lotta alla dipendenza da gioco e sensibilizzazione sul tema. Particolare attenzione sarà posta alle famiglie numerose e mono genitoriali.

Missione 13c tutela della salute: l’amministrazione si impegna ad acquisire le risorse per disporre i mezzi per organizzare e rendere effettivo il servizio di assistenza e prevenzione sanitaria.

Missione 14: sviluppo economico e competitività, fiscalità di vantaggio per agevolazione insediamento nuove attività commerciali in aree socialmente depresse. Riordino dell’area mercatale: miglioramento dell’accessibilità per i fruitori e della logistica carico scarico. Sevizi zona P.I.P.: azioni di promozione delle aziende presenti nella stessa e attuazione della procedura di restituzione e riassegnazione dei lotti.

Missione 15: politiche per il lavoro e la formazione professionale.

Missione 16: Agricoltura, politiche agroalimentari e pesca, sensibilizzazione degli agricoltori ad un’agricoltura sostenibile.

Terminata l’esposizione delle missioni, l’assessore Scattarella informa che il D.U.P. prevede la programmazione triennale dei Lavori Pubblici. In particolare, informa, il Comune di Noicattaro ha approvato un piano di opere pubbliche per un importo di 4.790.000 euro, la cui quota rilevante è dedicata agli istituti scolastici per l’efficientamento energetico. Altri interventi riguardano: riqualificazione stadio comunale, riqualificazione e stendimento rete gas in determinate aree, assunzione Agenti di Polizia Locale e di un geometra, collaboratori amministrativi.

Sottoposto infine ad attenzione il terzo punto all’ordine del giorno: “Approvazione Variante Regolamento Edilizio Comunale. Abrogazione capo III – Consulta Tecnica – Art. 4 “Attribuzioni e competenze”. Come da relazione dell’assessore Pignatelli, il punto riguarda un qualcosa già discusso nei Consigli precedenti e rappresenta dunque l’atto finale. Con delibera di Consiglio n. 23 del 1° Giugno scorso, seguita l’assessore, è stata adottata la variante al Regolamento Edilizio che prevede l’abrogazione del capo 3, articolo 4: sostanzialmente l’abrogazione della Consulta Tecnica. Come conclude l’assessore, l’approvazione del punto consente di snellire l’iter per l’approvazione dei piani di lottizzazione.


[da La Voce del Paese dell'11 Novembre]

Noicattaro. Consiglio Comunale 2 intero

Commenti 

 
#2 Missionimpossible 2017-11-16 14:13
Non sapete mettere i numeri uno dietro l’altro (manca il 2) figuriamoci se realizzare una, dico una, di queste missioni!
Bla bla bla
 
 
#1 Donald 2017-11-15 13:24
Sembra la trama di un film di fantascienza...ambientato a Noicattaro. L'unica missione possibile è quella di andare tutti a zappare la terra!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI