Giovedì 14 Dicembre 2017
   
Text Size

Taglio delle indennità: quale progetto finanziare?

Noicattaro. Gazebo per indennità front

 

Come promesso in campagna elettorale, uno dei primi gesti dell’amministrazione targata Movimento 5 Stelle è stato il taglio del 30% delle indennità spettanti alla Giunta Comunale, concretizzatosi con la deliberazione della Giunta n. 73/2016 del 9 Settembre. In base a tale atto, il sindaco Raimondo Innamorato e la sua squadra di assessori - con l’eccezione del dott. Claudio Cocozza che, essendo dipendente non in aspettativa dell’Università degli Studi di Bari, percepisce già il 50% dell’indennità lorda prevista per legge - si impegnavano a devolvere il 30% del compenso netto percepito per “finanziare progetti a sostegno di iniziative di carattere sociale, imprenditoriale rivolto ai giovani o altre iniziative che dovessero essere ritenute utili alla collettività”. A rimpolpare le risorse restituite alla cittadinanza vi è inoltre la rinuncia a metà del proprio compenso da parte del Presidente del Consiglio Comunale, Nicola Di Pinto.

A distanza di poco più di un anno da tale atto amministrativo, ecco i primi frutti: 15.909,37 euro, di pertinenza dell’anno 2017, da dedicare ad un progetto che rispetti quella destinazione prevista al momento della decisione del taglio. Ma come sceglierlo? Ecco l’idea dei gazebo informativi, che ogni domenica - per tre settimane - permetteranno ai cittadini di esprimere una preferenza tra le varie proposte scelte dall’amministrazione, apponendo una croce su quella preferita, nonché di indicare nuove idee per quanto verrà risparmiato nel 2018.

Sei le possibili scelte, derivate da suggerimenti dei cittadini o idee degli attivisti: l’affidamento di quanto risparmiato in gestione al Consiglio Comunale dei Ragazzi, il quale ne deciderà quindi l’utilizzo; la creazione di un “Forno sociale” nel borgo antico gestito da ragazzi diversamente abili, al fine di favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro; l’installazione di segnaletica digitale nei punti di ingresso del paese con notizie relative alla sicurezza stradale; il potenziamento delle attrezzature scolastiche, per quanto concerne strumenti informatici ed altro materiale utile alla formazione dei ragazzi; l’acquisto di attrezzature sportive per parchi e/o campetti; infine, la creazione di una “Bottega Sociale” per la raccolta di beni di prima necessità da donare ai cittadini più bisognosi.

La prima tappa di questo mini-tour informativo si è tenuta la scorsa domenica in via Console Positano, nei pressi della Chiesa del Carmine, con gli attivisti che per tre ore hanno accolto i cittadini - circa 50 nella prima ora - volenterosi di esprimere una scelta; le prossime due tappe si terranno invece rispettivamente a Parchitello e nei pressi della Chiesa del Soccorso, nelle prossime due domeniche. “Questa cosa la dobbiamo ai cittadini, rispettando una promessa fatta in campagna elettorale e lasciando a loro la scelta di come utilizzare il denaro risparmiato”, afferma il sindaco Raimondo Innamorato, giunto al gazebo durante il nostro sopralluogo. Tecnicamente, ci spiega ancora il primo cittadino, i fondi vanno “in un conto corrente che noi abbiamo aperto e, tramite questi fondi, finanzieremo le idee che i cittadini ci indicheranno”.

 

[da La Voce del Paese dell'11 Novembre]

Noicattaro. Gazebo per indennità intero1

Noicattaro. Gazebo per indennità intero2

Commenti 

 
#18 nEurologo 2017-12-04 16:57
Tranquilli, anche se vince Berlusconi, si andrà alle urne dopo un mese, a furia di pensare ai numeri tra un po comincerà a darli...ma grossi grossi altro che campare 150 anni
 
 
#17 ??? 2017-12-04 10:09
per nostradamus
ma avete la fissa del PD ma non vi rendete conto che ormai a votare va solo il 30% dei votanti e che con la vostra politica non fate altro che produrre sconforto e allontanare sempre più i cittadini dalle urne continuate così che vedremo molto presto tornare Berlusconi grazie alle vostre menti eccelse.
 
 
#16 Nostradamus 2017-12-03 15:13
Vista la mancanza d'idee per far girare soldi, il prossimo Business saranno le carceri che si moltiplicheranno come Bar; si andrà in galera come bere un bicchier d'acqua e se ne potrà uscire come digerire un bicchiere d'olio (pagando e pagando), anche semplicemente non avendo pagato una misera bolletta.
Un giro d'affari di milioni e milioni di euro che entreranno nelle casse dello Stato, per sanare le numerose problematiche del Paese, il tutto stando semplicemente comodi, senza produrre o vendere alcun prodotto.
Voi del PD, sareste un ottimo inizio per questa grande ondata economica, tenetevi pronti che tra qualche mese inizia lo spettacolo.
 
 
#15 ??? 2017-12-02 16:16
tenetnte Colombo ecco le bufale del movimento cinque stelle, non hai neanche il coraggio di rispondere perché grandi sono le cavolate scritte da te a dai grillini che credono di darla a bere agli elettori con le fesserie che andate cianciando. Intanto sono trascorse due settimane nessuno ha informato delle scelte dei cittadini e soprattutto come utilizzeranno i soldi ammesso che ci siano, o aspetteranno le elezioni per fare qualche regalo e comprarsi voti.
 
 
#14 Vittorio Reho 2017-11-29 15:07
Il farlocco Tenente Colombo può leggere la risposta al suo commento sulla mia pagina facebook, dato che qui sono censurate le parolacce.
 
 
#13 Messimale 2017-11-28 07:53
Ten. Colombo Che ridere le tue minacce a Reho :lol:
 
 
#12 ??? 2017-11-27 09:03
Per tenente Colombo
ancora una volta dimostrate quanto non sopportate le critiche e invece di dimostrare con le carte ciò che il signor Reho sostiene, minacciate di denunciarlo e farlo finire nientepopodimeno al fresco solo per intimidire,ma mettendo in evidenza non solo la vostra piccineria, ma soprattutto la vostra ignoranza perchè in galera non si va per un reato di diffamazione. Vi rosica così tanto la critica che osate scrivere fesserie pur di censurare. Come siete bambini cercate di crescere prima di sedervi in cattedra.
 
 
#11 Ten.Colombo 2017-11-26 11:14
Sig.Reho, se fossimo in un indagine si evincerebbe che il cassiere comunale è lei.
Come mai sa tutti i movimenti delle casse comunali? Stia attento a quello che scrive,
dato che si firma, una stampa di questa pagina web potrebbe tenerla al fresco per anni.
 
 
#10 Ciccillo 2017-11-25 13:15
Un presente pieno di problemi è il risultato di un disastroso passato che li ha creati.
Esempio...le strade di questo paese fanno pena in quanto furono asfaltate con materiale PD, e adesso si vuole che si rappezzino con materiale M5*
Continuate Voi con altri esempi, sono migliaia.
 
 
#9 !!!!! 2017-11-24 18:17
le solite fake news dei cinque stelle, voglio vedere se avranno il coraggio di realizzare le proposte dei cittadini e soprattutto con quale metodo, dal momento che non potranno deliberare su fondi privati comunque incassati e tenuti da parte a loro uso e consumo. Forse li utilizzeranno per la prossima cena in bianco.
 
 
#8 Vittorio Reho 2017-11-23 15:23
Signor "Modifica", i passarellisti della domenica NON effettuano donazioni a favore dell'Ente, ma a proprio uso e consumo per pubblicizzare/sponsorizzare il partito che ha permesso loro di essere appoltronati. I cittadini, quelli che non fanno come le tre scimmiette, capiscono benissimo che dalle Casse comunali esce il 100% di tutta la grana per pagare le loro indennità.
Statuto Comunale, Art. 32, comma 2 : E' fatto divieto al sindaco, agli assessori ed ai consiglieri comunali di effettuare a favore dell'Ente donazioni in denaro, beni mobili o immobili o altre utilità per tutto il periodo di espletamento del mandato.
 
 
#7 Delibera 2017-11-23 08:28
Quindi Grande Vittorio mi confermi che c’è la violazione dello Statuti comunale art.32!
 
 
#6 Vittorio Reho 2017-11-22 22:55
Signor "Delibera" :-? , dalle casse comunali escono per intero le loro indennità, perciò nelle tasche si mettono il 100% non RINUNCIANDO a nulla. Da una tasca tirano fuori una parte della retribuzione, la mettono su un loro conto corrente, e col sistema del vergognoso assegnone e delle passerelle si sponsorizzano/pubblicizzano il loro partito.Cos'è, in fondo, questo cosiddetto taglio delle indennità? è uno specchietto per allodole.
 
 
#5 Delibera 2017-11-22 07:00
Reho quindi nemmeno il sindaco rinuncia a nulla?
Illuminaci!
Grande Vittorio
 
 
#4 Vittorio Reho 2017-11-19 16:07
I cittadini, in buona fede, sono chiamati ad assistere all'ultima rappresentazione de:"Lo specchietto per allodole", targata Movimento 5 Stelle ...... e dopo ci sarà la passerella finale in prossimità delle elezioni politiche.
Come stanno realmente le cose? Dalle casse comunali esce il 100% di denaro per pagare le loro indennità, perciò non c'è stato nessun taglio al costo della politica.
Un vero cristiano, quando dona qualcosa, non mostra ciò che fa la sua mano per pubblicizzarsi il gesto e carpire il favore del beneficiato: in politica, queste sceneggiate, anche se legittime, non sono distanti dal cosiddetto voto di scambio.
P.S.: L'assessore Cocozza percepisce il 100% della sua indennità: non si taglia del 30% il 50% dello stipendio che esce dalle casse comunali. Gli unici che stanno contribuendo onestamente al taglio del costo della politica sono alcuni consiglieri di opposizione ché stanno RINUNCIANDO ai gettoni di presenza ed il presidente del consiglio ché sta RINUNCIANDO al 50% del 50% dello stipendio che riceve dal Comune.
 
 
#3 Nicole 2017-11-19 13:46
Chiacchiere a 5 stelle.
Le strade sono un colabrodo....quando le rifare te?
 
 
#2 Delibera 2017-11-19 12:38
Sapete che è vietato dallo statuto comunale ciò che fate?
Opposizione sveglia!
 
 
#1 Donald 2017-11-17 10:05
Ritengo urgente e prioritario l'adeguamento della "fogna bianca" per evitare che alle prime piogge talune vie si trasformino in torrenti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI