Giovedì 14 Dicembre 2017
   
Text Size

Consiglio Comunale, quasi assenti gli interventi preliminari

Noicattaro. Consiglio Comunale 29 Novembre 2017 1 front

 

Il Consiglio Comunale dello scorso 29 Novembre si apre con l’intervento del Presidente del Consiglio, Nicola Di Pinto, il quale ricorda come sia già iniziato un percorso negli istituti scolastici del territorio per giungere alla proclamazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Inevase le successive richieste di informazioni del consigliere Ciavarella, attinenti il R.E.T. (Regolamento Edilizio Tipo), la cui proroga scade il 31 Dicembre. Chiesto invano se il Comune intenda emanare un nuovo regolamento al riguardo per riuscire a stare nei tempi stabiliti dalla Regione, il consigliere disquisisce poi sul Reddito di Inclusione, attivo dal 1° Dicembre, chiedendo se il nostro Comune è pronto ad accettare queste domande quale misura di contrasto alla povertà. In merito alla questione rifiuti, Ciavarella pone infine l’attenzione sulla gara-ponte partita il 1° Febbraio, chiedendo come lo stesso Comune intenda organizzarsi considerando l’avvicinarsi della sua scadenza prevista per il 31 Dicembre.

Circa il primo punto all’ordine del giorno - “Variazione al bilancio di previsione 2017-2019 di competenza e di cassa” - relaziona l’assessore Scattarella. Come lo stesso afferma, si tratta di una variazione resasi necessaria per realizzare gli obiettivi programmati e per far fronte alle sopravvenute esigenze di spesa. Questo è possibile mediante il prelevamento da alcuni capitoli di spesa che presentino sufficienti disponibilità o in virtù di maggiori entrate o in seguito all’applicazione dell’avanzo di amministrazione 2016. In particolare, relativamente alle spese di investimento, sono state richieste diverse variazioni: 255.513,75 euro relativi alla variante del Centro di Aggregazione Giovanile, finanziata per 193.585,93 euro dal contributo statale “Contratti di Quartiere; circa 62 milioni per le opere di Contratto di Quartiere; 50.000 euro per le opere complementari agli alloggi di quartiere; 10.000 euro per acquisire l’area per la realizzazione della strada di collegamento tra Parchitello e Poggio delle Ginestre; 24.000 euro per finanziare la transazione Cooperativa Falcone e via discorrendo. L’assessore ricorda come il principio del pareggio di bilancio 2017-2019 venga comunque rispettato in virtù delle maggiori entrate nelle casse comunali: trasferimenti statali per l’I.M.U., sanzioni amministrative, oneri di urbanizzazione e così via di seguito. Votato e approvato il punto in questione, sulla scia del precedente parere favorevole espresso dal Collegio dei Revisori dei Conti e della III Commissione Consiliare.

Egualmente approvati i successivi punti all’ordine del giorno. In merito al secondo di questi, “Approvazione del programma degli interventi per il diritto allo studio anno 2018”, relaziona l’assessore Latrofa. “Anche quella di quest’anno non è altro che la richiesta inoltrata alla Regione Puglia, affinché la stessa possa intervenire a sostegno dell’Ente locale nelle spese riguardanti diversi Settori”, informa l’assessore. “La cifra erogata per il 2017 è praticamente paritaria a quella erogata per il 2016: riproponiamo un piano per l'intervento il diritto allo studio alla stregua di quello dell’anno scorso. considerando che la popolazione scolastica non è variata e i servizi (trasporto, mensa, assistenza disabili ndr) sono i medesimi”. Per il 2018, conclude Latrofa, ci accingiamo ad approvare il programma per gli interventi allo studio previa richiesta di intervento alla Regione Puglia di circa 500.000 euro, su una previsione di spesa di 765.000 euro.

Circa il terzo punto contemplato dall’ordine del giorno, “Affidamento per l’anno 2018 della riscossione coattiva delle Entrate Comunali derivanti da sanzioni al Codice della Strada e sanzioni per violazioni ad Ordinanze e Regolamenti all’Agenzia delle Entrate-Riscossione”, legge la delibera in oggetto il Presidente del Consiglio Nicola Di Pinto. Il Comune, in sostanza, deve avere la possibilità di utilizzare tutti gli strumenti di riscossione coattiva previsti dalla normativa, quali l’ingiunzione di pagamento anche tramite gli ordinari mezzi giudiziari, la quale può essere effettuata dal Comune stesso o dai concessionari iscritti all’Albo. Allo scopo, il Comune si propone di affidare all’Agenzia delle Entrate-Riscossione l’attività di riscossione coattiva in ordine alle sanzioni al Codice della Strada e alle sanzioni per violazioni ad ordinanze e regolamenti. Approvato anche quest’ultimo punto, il quale aveva precedentemente ricevuto parere favorevole in seno alla IV Commissione.

 

[da La Voce del Paese del 2 Dicembre]

Noicattaro. Consiglio Comunale 29 Novembre 2017 1 intero1

Noicattaro. Consiglio Comunale 29 Novembre 2017 1 intero2

Commenti 

 
#5 ??? 2017-12-12 14:53
per vinoveritas
continua a dire corbellerie, ma le risposte?
Ah dimenticavo voi la politica non sapete neanche dove abita sapete solo fare come il vostro capo comico dire fregnacce per far ridere i polli. D'altra parte sappiamo bene la preparazione dei vostri beniamini quindi quale risposte possiamo aspettarci solo cavolate come quella che hai scritto continuate così che avrete successo. Questa volta salutami tu l'intellettuale tenente colombo che ha mandato un altro filosofo a sottolineare la vostra grande preparazione!!!!!!
 
 
#4 vinoveritas 2017-12-11 21:34
Io un'idea ce l'ho, mettervi tutti sotto un gazebo in piazza e con un megafono farvi cantare..."Ma che colpa abbiamo noi" di Shel Shapiro;
se volete vi procuro il testo, ma penso che da come parlate la sapete a memoria.
 
 
#3 ??? 2017-12-11 10:39
per vino veritas
a voi la verità fa male e vi difendete come i frustrati che per difendersi attaccano dicendo corbellerie e dimostrando la pocchezza delle vostre idee. Caro vino veritas se Reho non dice la verità avresti dovuto confutare con idee e non con offese.La vostra piccineria si misura da questo e da non risposta del ten colombo rimasto in silenzio senza dare uno straccio di risposta alle sue, questi si demenziali, affermazioni. Avete bisogno non solo di crescere, ma anche di tanta educazione civica e soprattutto di rispetto di coloro che non la pensano come voi.
 
 
#2 vinoveritas 2017-12-06 17:59
La verita la dicono bambini, matti e il Sig. Reho, per questo nessuno li crede.
P.s.
Ti saluta il ten. Colombo, gli mancavi
 
 
#1 Vittorio Reho 2017-12-06 14:26
M5S LOCALE: TUTTO FUMO E NIENTE ARROSTO.
Se penso che, a proposito della "riscossione coattiva in ordine alle sanzioni al Codice della Strada e alle sanzioni per violazioni ad ordinanze e regolamenti", il Comune a 5 stelle di Noicattaro si propone di affidarsi all’Agenzia delle Entrate-Riscossione, mentre il Movimento 5 Stelle nazionale definisce "il subentro dell'Agenzia delle Entrate ad Equitalia, un ente economico al posto della Spa, un maquillage gattopardesco, facendo finta di cambiare tutto per non cambiare nulla", mi viene da pensare che il Movimento 5 Stelle, partito gestito dai casaleggesi,nei fatti è tutto fumo e niente arrosto.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI