Martedì 16 Ottobre 2018
   
Text Size

Giostrine disabili, recuperati i finanziamenti persi

Noicattaro. Alfonso Pisicchio e Massimiliano Antenore front

 

Quello che sembrava definitivamente perso, vale a dire i finanziamenti per l’adeguamento delle giostrine alle esigenze dei minori con disabilità, sembra essere incredibilmente rientrato. L’inverosimile vicenda ci viene raccontata dall’ex consigliere comunale Massimiliano Antenore, particolarmente prodigatosi nel sensibilizzare sulla problematica l’assessore regionale all’Urbanistica Alfonso Pisicchio.

È notizia recente quella della perdita da parte del Comune di Noicattaro dei finanziamenti per l’adeguamento delle giostrine alle esigenze dei disabili. Cosa è cambiato?

Si è molto parlato della perdita dei finanziamenti di cui sopra. Fortunatamente ieri, nel consesso regionale, all’interno del Consiglio regionale pugliese, c’è stata la possibilità di introdurre un emendamento all’interno della stesura del bilancio, emendamento che prevede lo stanziamento di circa 152.000 euro per l’acquisto e l’installazione di giostrine omologate per l’attività di bambini diversamente abili, a favore di tutti quei Comuni non rientrati nel precedente bando finanziato. La proposta in oggetto è stata inoltrata dall’assessore all’Urbanistica Alfonso Pisicchio, il quale è stato da me immediatamente contattato nel momento in cui mi è giunta voce della perdita del finanziamento a causa di un errore, di un ritardo da parte dell’Ente riguardo l’accreditamento del bando stesso, con conseguente esclusione. Fortunatamente, nella presente circostanza, la politica ha generato tale ottima opportunità per tutti quei Comuni esclusi, Noicattaro compresa. Si riuscirà ugualmente ad ottenere quanto non fatto in precedenza.

È dunque suo il merito di aver sensibilizzato l’assessore Pisicchio sulla problematica…

Sì, assolutamente. È da sempre nota la mia vicinanza all’assessore, persona con cui collaboro attivamente, tanto con la segreteria politica a Roma, quanto all’interno del consesso regionale. Il bilancio porrà inoltre l’attenzione sui finanziamenti regionali da utilizzarsi anche per migliorare i territori della regione Puglia. Il mio impegno si espleterà innanzitutto nei confronti di Noicattaro, così come attualmente è e come del resto è sempre stato.

Si riacciuffano in extremis i finanziamenti persi…

Sì, per fortuna questa mission è andata a buon fine e, pertanto, Noicattaro non partirà degli errori commessi da parte della pubblica amministrazione. I soggetti diversamente abili, le categorie in difficoltà, potranno finalmente disporre per la prima volta in sede di giostrine adeguate, beneficiando dunque di tale opportunità.

Quale è il suo giudizio sull’intera vicenda?

Riguardo la perdita dei finanziamenti, la delusione è stata grande. Quando ho appreso la notizia mi trovavo a Bologna per svolgere una docenza: mi è caduto il mondo addosso. Da passato amministratore, conosco bene le aspettative dei cittadini nei riguardi dei finanziamenti o altro. Rifacendomi alla mia esperienza amministrativa, ricordo il progetto per il teatro cittadino e quello per la Carta Giovani europei: opportunità per le quali il cittadino rimaneva più che soddisfatto, oltre che appagato dalla politica. Assistere alla perdita di questo tipo di finanziamenti mi ha molto rammaricato.

Secondo lei, in questo l’amministrazione ha particolari responsabilità?

Sì, assolutamente. Chi sbaglia deve assumersi in prima persona le responsabilità e farsi un bell’esame di coscienza. Tra l’altro, si sono anche persi i finanziamenti per il recupero dei rifiuti abbandonati sui cigli delle strade a prevalente scorrimento turistico. Non è questa una bella strategia: come detto, è bene che l’amministrazione si assuma le proprie responsabilità e ammetta i propri errori.

Lei è stato consigliere nell’amministrazione Sozio. il suo impegno politico continua…

Sì, assolutamente. Ho sempre fatto politica per passione; all’interno del consesso ho cercato di adottare gli strumenti necessari per migliorare il mio territorio e offrire maggiori servizi alla collettività. La mia attenzione verso il teatro cittadino è un qualcosa che ancora oggi mi inorgoglisce. L’auspicio è che questa amministrazione riesca a rigenerare il teatro in brevissimo tempo, in quanto si tratta di una risorsa che renderà lustro a Noicattaro.

Qualora le circostanze lo permettessero, si ricandiderebbe a livello locale?

Ho la politica nel sangue; è una passione che nutro ogni giorno. La scorsa volta non ho potuto mettermi nuovamente in ballo poiché l’aspetto lavorativo captava le mie energie altrove e, dunque, non avrei mai e poi mai potuto dare il cento per cento. In futuro tutto potrà accadere: nel recupero del finanziamento perso, ho dato un esempio da semplice cittadino di cosa si possa fare per Noicattaro. Lo farei anche domani o in un prossimo futuro: non mi spaventa scomodare le istituzioni regionali e nazionali per permettere a Noicattaro di beneficiare delle opportunità che merita.


[da La Voce del Paese del 22 Dicembre]

Commenti 

 
#5 Pupazzo 2018-01-16 19:48
Il sindaco le sa tutte!
 
 
#4 superstufo 2018-01-11 15:18
Bravissimo il sindaco che sà che le giostre sono prive di manutenzione e non fà niente.Sono mesi che l'altalena nel parco vicino alle case rosse è rotta.COMPLIMENTI !!!!!!!! :zzz
 
 
#3 Pupazzo 2018-01-11 13:41
La foto di Antenore sembra un fotomontaggio :lol:
 
 
#2 CoreadelSud 2018-01-10 22:32
Vitino s******
 
 
#1 Vitino 2018-01-09 12:54
Carissimo Chi è Lei, che la politica emana cattivi odori lo sappiamo tutti quanti, ma fare speculazione di voti sui problemi sociali e sbandierarli su un portale web va "fuori del comune".
Mettetevi una mano sulla coscienza ogni tanto.
Molto meglio il Sindaco che forse è stato più sensibile alla vicenda e ha capito che se un disabile si fa male su una giostra priva di manutenzione (fatevi una camminata al parco dove i bambini non trovano uno straccio di giostra funzionante o sicura) è la cosa più grave che possa succedere.
State a casa Voi della vecchia guardia, che manco se cascasse un missile del coreano su questo paese, farebbe danni come quelli che avete fatto in passato...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI