Martedì 20 Febbraio 2018
   
Text Size

Un “Piano Scuole” per Noicattaro, l'intervista alla Borgia

Noicattaro. Piano scuole front

 

Con determinazione n. 952 del 28/12/2017 sono stati impegnati oltre 100.000 euro per la manutenzione straordinaria di tutti i plessi scolastici nojani.

Con un post su Facebook, infatti, il sindaco Raimondo Innamorato ha annunciato ed esposto quelli che sono i lavori in corso: “Sono in fase di ultimazione i lavori di ripitturazione di alcune ale della Scuola Media Pascoli-Parchitello e – aggiunge sempre il sindaco- altri interventi saranno fatti in collaborazione con tutti, ma con una puntuale programmazione renderemo le nostre scuole più sicure, decorose, a misura di studenti”.

Gli fa eco Anna Maria Borgia, consigliere delegato alle scuole. “Più che un piano scuole, parlerei di una programmazione seria e concreta – precisa il consigliere – destinati ad ambienti che i nostri concittadini frequentano per la maggior parte della propria vita, sia da studenti che da genitori”.

“È un lavoro che andava necessariamente fatto – continua la Borgia – visto il lungo periodo di assenza delle vecchie amministrazioni in quest’ambito. Ho sempre voluto attuare un legame con ogni singolo plesso scolastico, creando una figura di riferimento univoca per tutte le esigenze, senza perdersi in tanti cavilli burocratici”.

“La nostra amministrazione, infatti – spiega il consigliere – si è sempre adoperata per creare un ponte, un collegamento tra istituzione e mondo della scuola, anche nel quotidiano. Molte volte, infatti, abbiamo intrapreso sopralluoghi continui nei plessi, per assicurarci che tutto andasse per il meglio”.

“Questa programmazione sarà un lavoro di tutti, tecnici e aziende scelte con ponderatezza – dice la Borgia – in modo da evitare spiacevoli situazioni. Sicuramente seguiranno altri progetti, che mireranno ancora all’inutile spreso di risorse”.

Progetti che potrebbero prevedere anche una soluzione interna di manutenzione delle stesse scuole. “E’ un’idea, infatti, quella di poter proporre delle iniziative, - afferma il consigliere delegato - grazie alla gestione delle risorse umane, in cui si preveda l’assunzione di beneficiari esperti nel settore della manutenzione, che potrebbero lavorare per conto del Comune. In questo modo si ridurrebbero notevolmente sia i tempi di assistenza, sia l’esborso finanziario, impegnando in modo non gravoso le casse comunali”.

Un lavoro che, con l’unione di intenti, tra tutti, potrebbe portare cospicui frutti. “I nostri istituti scolastici – annuncia il consigliere. – sono già censiti in un albo immobiliare che si riferisce a questo specifico settore, in cui è previsto l’accesso a dei finanziamenti cospicui. Ebbene, tutti i nostri plessi hanno il bollino verde e hanno grandi opportunità di poter accedere agli stessi”.

Settore, quello dell’istruzione, che ha un’attenzione molto particolare da parte della stessa Borgia: “Quando il vice-sindaco Latrofa mi propose questo impegno, poiché lui è l’assessore delegato all’istruzione, accettai subito. Sono mamma e ho due figli che frequentano ancora i plessi scolastici. So perfettamente, quindi, quali sono i problemi degli istituti e mi coinvolge moltissimo la risoluzione degli stessi”.

 

[da La Voce del Paese del 3 Febbraio]

Noicattaro. Piano scuole intero

Commenti 

 
#2 ??? 2018-02-08 11:33
Mah come siamo messi male la signora si considera competente solo perchè manda i figli a scuola!!!!!! si permette di criticare le precedenti amministrazioni senza conoscere forse dovrebbe parlare con i dirigenti scolastici di cui si vanta di avere un rapporto se è vero quanto dichiarato.Non è neanche consapevole del suo ruolo che si considera impiegata dell'assessore, le ricordo che lei rende un servizio non credo venga pagata come impiegata.
Ma un pò di umiltà e di conoscenza cara signora non guasta mai,anche perchè è un'offesa per tutte le mamme che come lei hanno i figli che frequentano le scuole e non hanno l'arroganza di sentirsi esperte senza avere le competenze su cosa sia un vero piano sicurezza.
 
 
#1 Alfredo 2018-02-07 15:25
Credo che con la semplice pitturazione non si rendano più sicure le scuole.
Scuola Gramsci non antisismica
Scuola Pende non antisismica
Scuola Parchitello non antisismica.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI