Martedì 18 Settembre 2018
   
Text Size

Innamorato: “Ecco tutta la verità sulla vicenda alberghiero”

Noicattaro. sindaco innamorato front

Dopo il video pubblicato su Facebook dal segretario del PD nojano Giuseppe Settanni, arriva prontamente la replica del sindaco Raimondo Innamorato, riguardo alla vicenda dell'insediamento della scuola Alberghiera su Noicàttaro. La nostra testata, infatti ha ascoltato le spiegazioni del primo cittadino in merito alla vicenda.

“Innanzitutto – esordisce il sindaco – avrei dovuto fare una diretta dalla mia pagina Facebook per chiarire quanto accaduto, successivamente alle dichiarazioni false del segretario del Partito Democratico. Per correttezza istituzionale e per evitare di infierire ulteriormente, visti i risultati delle elezioni politiche, ho preferito soprassedere. La cittadinanza nojana ha letteralmente annientato il partito, bocciando completamente il modus operandi profuso sino ad oggi nel nostro paese".

"In merito alle dichiarazioni di alcuni tesserati del PD, con le quali addirittura si millanta un impegno profuso in silenzio ed in sordina, finalizzato ad ottenere l'approvazione dell'Indirizzo Alberghiero a Noicattaro, - continua il sindaco - sento di esprimere la mia indignazione. Indignazione per chi da 20 mesi non sa far altro che appropriarsi di meriti ascritti alla gente che lavora con dedizione ed impegno per conseguire obbiettivi importanti tesi a far crescere la nostra comunita”.

“Orbene, la verità è diversa – afferma convintamente Innamorato – Questa gente ha fatto di tutto, per ostacolare l'approvazione della Deliberazione di Giunta Regionale. Successivamente alle nostre prime dichiarazioni, inerenti la possibilità di insediare la sede succursale dell'istituto alberghiero di Castellana Grotte, la compagine democratica, spinta dal suo referente al direttivo regionale Giacomo Latrofa, ha cominciato ad inveire contro chi avrebbe dovuto approvare gli atti in Regione. Erano forse consapevoli che questa amministrazione stesse ottenendo un importante risultato per la collettività? Proprio lo stesso che il paese non è mai riuscito ad ottenere? Noicàttaro cresce pian piano, sotto più punti di vista, è questa cosa per loro non è accettabile”.

“Altra osservazione sollevata dal giovane segretario, attiene al silenzio elettorale, secondo loro non rispettato, quando, con un comunicato pubblicato sabato 3 Marzo, ho informato i cittadini circa il cambiamento della sede principale alla quale avevamo chiesto la succursale per superare le problematiche afferenti alla logistica degli ambiti scolastici – continua Innamorato – Ma di quale silenzio parliamo? Io non ho minimamente citato il Movimento 5 Stelle nel comunicato, ho semplicemente informato i cittadini successivamente alla deliberazione della Giunta Regionale recante l'approvazione dell'Indirizzo Alberghiero su Noicàttaro. Mi fa ridere, piuttosto, che nel loro video appaia, invece, il manifesto elettorale del PD. Chi ha fatto, dunque, vera propaganda?”.

"Mentono sapendo di mentire – tuona il sindaco –si pronunciano in merito ad una procedura che neanche conoscono, così come non hanno ben compreso il significato di quanto espresso da alcuni atti"

"Nel video di propaganda, stigmatizzano l'atteggiamento di un sindaco che comunica un risultato ottenuto, raccontando che lo stesso non fosse ufficialmente conseguito a causa di una richiesta di parere che ho deciso di trasmettere alla Corte dei Conti - continua il primo cittadino - Ebbene, non sono capaci di comprendere ciò che sottende la documentazione, poiché la richiesta che ho deciso di inviare, afferisce esclusivamente alle competenze inerenti agli impegni di spesa, dato che la Città Metropolitana di Bari (competente per legge per quel che attiene le scuole secondarie superiori), aveva approvato la nostra seconda proposta (indirizzata all'istituto di Polignano) pur non essendo in grado di farsi carico degli oneri previsti per l'avviamento della struttura, data l'indisponibilita finanziaria.

"In pratica – continua il sindaco – il Comune di Noicàttaro si è reso disponibile a sostenere i costi necessari, ed ha voluto interrogare la Corte dei Conti per comprendere se fosse possibile impegnare la spesa in sostituzione della Città Metropolitana di Bari”.

"Questo parere – precisa Innamorato – non pregiudicherebbe alcunché anche se negativo, poiché tramite il reperimento di fondi (non attinti dal pubblico bilancio), messi a disposizione da finanziatori privati, l'operazione sarebbe comunque fattibile. Il Comune di Noicàttaro, in definitiva, dovrà garantire alla Città Metropolitana di poter sostenere i costi dell'intervento previsto per l'avviamento dell'Indirizzo di scuola superiore, a prescindere dalla natura dei fondi. Infatti, abbiamo già individuato una famiglia che si è resa disponibile a finanziare parte dei costi, così come alcune aziende che vorrebbero essere coinvolte nel progetto”.

E ancora, Innamorato incalza sull’argomento: “E stata chiesta la disponibilità a Polignano quando ci é stato comunicato dagli Uffici Regionali che non era possibile approvare l'indirizzo per la sede di Castellana Grotte. Ho inviato dunque personalmente una nota all'istituto IISS I.P.S.S.E.O.A - I.P.S.S "S. DE LILLA", che, riunitosi poi in Consiglio, ha accolto positivamente la nostra proposta. Ho anche incontrato più volte il collega sindaco di Polignano Domenico Vitto per condividere e concordare con lui la procedura che ci ha permesso di ottenere il parere positivo della Citta Metropolitana, malgrado l'indisponibilità finanziaria. I democratici, invece, dichiarano che la proposta di cambiare sede sia provenuta da alcuni soggetti vicini al loro partito. Anche in questo caso hanno mentito! Conservo le note protocollate dalle quali è possibile riscontrare il dialogo che il Comune di Noicàttaro ha avviato con la preside dell'Istituto".

“Infine – conclude Innamorato – ringrazio il Presidente della Città Metropolitana, Antonio Decaro, il Presidente della Giunta Regionale Michele Emiliano e l'Assessore alla Pubblica Istruzione Sebastiano Leo. Con loro, nel lungo iter intercorso, è stato possibile dialogare e collaborare a beneficio del supremo interesse delle comunità che rappresentiamo. Hanno subito compreso che una città di quasi 27000 abitanti necessitava di un indirizzo formativo superiore. Il diritto allo studio deve sempre essere riconosciuto ad una comunità che vuole crescere. In questa vicenda, io non ho agito per il Movimento 5 Stelle, ma lottato (e non è stato facile) per il nostro paese. Io credo fermamente che Noicàttaro non debba invidiare paesi come Rutigliano o Triggiano, che da anni ormai ospitano più indirizzi di scuola superiore. Ha vinto la determinazione e la voglia di crescere di un’amministrazione Comunale nonostante l'azione posta in essere del Partito Democratico di Noicàttaro, con la quale si voleva contrastare la nostra azione ed il nostro lavoro. Ha vinto il nostro paese che, a prescindere dal colore politico, ha avviato un percorso importante, improntato sullo sviluppo culturale ed economico che garantirà la scuola alberghiera di prossimo insediamento.Ha vinto l'umiltà, contro la presunzione ed il potere politico che qualcuno pensa ancora di poter esercitare e gestire.Ha vinto Noicàttaro, finalmente libera da fisime ed egocentrismi, da personalismi e dalle logiche di potere".

[da La Voce del Paese del 17 Marzo]

Noicattaro. sindaco innamorato intero

Commenti 

 
#16 MiVergognodiVoi 2018-03-30 23:24
Tradizione, vai a lavorare e compratele da solo, non ti do un centesimo..sempre a rosicare...
 
 
#15 Tradizione 2018-03-30 14:44
Su mivergognodivoi prendi le medicine e fai il bravo. Dai.
 
 
#14 MiVergognodiVoi 2018-03-28 19:00
Non lo dico io, l'ha detto un film campione d'incassi che Voi stessi siete andati, in massa, a guardare, consumando quella misera paghetta che vi era stata data...Pieraccioni "I laureati"...quello siete Voi, l'inizio è un capolavoro...e Voi amministrereste l'Italia?????...M.D.F.
 
 
#13 MiVergognodiVoi 2018-03-27 14:59
Solo gli ignoranti e perditempo vanno a scuola dopo aver imparato a leggere, scrivere e le tabelline
Andate a lavorare pecoroni!
 
 
#12 Tradizione 2018-03-27 13:29
@mivergonodivoi (oppure jack che è lo stesso).
Ma quanto frustrato sei per non essere riuscito a prendere il pezzo di carta (come lo chiami tu) la laurea come lo chiamano le persone normali e col cervello apposto!
Berlusconi e Renzi hanno fatto danni inenarrabili alla Nazione.
È gente come te che dovrebbe essere chiusa a chiave e invece va girando!
 
 
#11 Rendiconto 2018-03-26 13:28
Allora? Si può sapere il nome di questa “famigli”?
Sindaco se ci sei scrivi pure qui!
 
 
#10 MivergognodiVoi 2018-03-26 11:36
Mai fidarsi degli intellettuali in politica, è tutta gente che durante il proprio percorso di formazione universitaria ha vissuto rosicando e rosicando, con paghette da fame per raggiungere un misero pezzo di carta acquisendo una mentalità repressa, fatevelo dire da uno che vive in mezzo a questa gente su lavoro ed è buona solo a mettere qualche firma prima di leggere cosa firmare, si salva solo qualche medico che riesce a capire qualcosa solo dopo che ha fatto morire una dozzina di pazienti...
Governo Tecnico...ma va..va
Lasciate fare politica a chi si è fatto le ossa da solo e ce ne sono come Berlusconi e Renzi, un vero politico deve avere un'immagine sicura, con tanto di macchina presidenziale, scorta, ultra vitalizio e non raggiungere la camera dei deputati in bicicletta....sarebbe dire alla regina Elisabetta di lavare le scale a Backingam Palace
 
 
#9 ominomichelin 2018-03-24 18:08
Grazie Sindaco!!!!
(Speriamo che l'ha capita????????????)
 
 
#8 savino 2018-03-24 12:48
perche mom mettere bus navetta da stazione a centro cittadino solo a Noicattaro abbiamo questi problemi e io pago. diamo una svolta e non diciamo le stesse fesserie che e un paese agricolo e una storia vecchia siamo tutti scocciati di questa organizzazione comunale siamo allo sfascio totale strade tutte da rifare segnalitiche ormai illegibili anzi ditemi voi se ce qualcosa di buono forse facciamo prima VERGOGNAAA
 
 
#7 CitizenOne 2018-03-22 14:41
Sindaco, metti i bidoni per la differenziata per strada che avere il paese PIENO di bidoncini della spazzatura per strada è ORRIBILE!
 
 
#6 Rendiconto 2018-03-21 21:38
@Miki vedrai quando presenteranno il conto questi anni come rosicherai
 
 
#5 Miki@71 2018-03-21 12:32
Rosicate gente, rosicate
 
 
#4 gianni 2018-03-21 12:21
A me sembra una forzatura bella e buona quella di trovare fondi privati per una struttura pubblica! Per cosa, poi, per un indirizzo che farà acqua da tutte le parti se, DA SUBITO, non si prevede una struttura ad hoc la quale (lo ribadisco ) non punti solo sull'alberghiero che a Noicattaro è destinato a morire. A proposito il finanziamento privato in scuola pubblica si concilia con i "programmi" dei 5*?
 
 
#3 Rendiconto 2018-03-20 14:26
Cosa sentono le mie orecchie!
Una famiglia che finanzia una scuola “privata” (visti i finanziamenti) in un plesso pubblico?
Ci sarà molto da lavorare presso il TAR per gli avvocati che saranno giocoforza della partita!
Vai di incompetenza!
Attendiamo comunque il parere della Corte dei Conti !
A proposito in caso di incidente in cucina chi paga?
Il Comune, la città metropolitana, la famiglia e gli sponsor o direttamente il sindaco e la giunta?
E questa succursale “privata” pagherà un affitto al comune per l’occupazione dell’immobile?
Altra domanda: divquale famiglia parliamo?
Giusto per carpire se c’è qualcosa in cambio per il finanziamento per la scuola!
Tanto per capire se andrebbe interessata anche la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari.
Sindaco ci illumini!
Ultima cosa spero che il sig. Giacomo Latrofa la quereli per le sue dichiarazioni!
Ci aggiorni.
 
 
#2 Onesta 2018-03-20 07:56
E scusate ma non dovevano prendere le decisioni coi cittadini??? Chi fa da se fa per tutti
 
 
#1 Travalio 2018-03-20 07:35
Quanto è il coppone di questa favola? E il senso? Io da genitore preferisco mandare mio figlio all alberghiero di una città dove ci sono più opportunità e gli insegnerei a Viaggiare perché trovare il lavoro sotto casa non esiste più dal secolo scorso.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI