Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Cocozza risponde al Pd: “Ecco i fatti”

Noicattaro. L'assessore dimissionario Claudio Cocozza front

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell’ormai ex assessore Claudio Cocozza, dimessosi lo scorso 21 Giugno, il quale risponde al comunicato del Pd. Nello specifico i democratici avevano avanzato una serie di insinuazioni sull’operato dell’assessore con delega all’Ambiente. Buona lettura.

Leggo sul vostro giornale un comunicato del Partito Democratico riguardante le mie dimissioni, precedentemente pubblicato su Facebook. Dal momento che non frequento i social network, non sono a conoscenza degli eventuali sviluppi o risposte in quella sede e quindi ritengo necessario fare chiarezza in prima persona.

Nel corso del 2017, dopo aver superato l’intoppo di un’Interdittiva Antimafia della Prefettura di Bari che aveva colpito l’allora gestore dell’igiene urbana e che ci ha costretto ad un nuovo bando ponte per l’individuazione del nuovo gestore, abbiamo reso operativo il Centro Comunale di Raccolta rifiuti (CCR), realizzato dalle precedenti amministrazioni e mai attivato. Oggi la struttura rappresenta un fiore all’occhiello per Noicattaro in quanto è possibile gestire svariate tipologie di rifiuti che, in precedenza, finivano nell’indifferenziato o sul territorio comunale. Con l’apertura del CCR è possibile ipotizzare l’implementazione di pratiche che incentivino la popolazione ad una migliore raccolta differenziata. Mi auguro che quanto programmato dal sottoscritto a tal proposito sia attuato in futuro.

Rammento che solo all’inizio del 2018 abbiamo potuto predisporre un Piano Industriale innovativo per il servizio di igiene urbana a causa della suddetta Interdittiva Antimafia e per le lungaggini della nota vicenda A.R.O.. Ciononostante, l’estensione del porta a porta alle zone verso mare, l’apertura del CCR, la revisione delle istruzioni per la raccolta differenziata, le attività formative praticate dal sottoscritto insieme ad un funzionario comunale presso quasi tutte le parrocchie, l’aiuto indispensabile della Polizia Locale, hanno consentito di superare il 65% di raccolta differenziata. In virtù di questo risultato, il Comune ha ottenuto dalla Regione Puglia la rideterminazione dell’ecotassa all’aliquota più bassa.

La gestione del verde cittadino, originariamente appannaggio di un altro assessorato, è passata al sottoscritto nel corso del 2017 ed ha visto praticamente avvicendarsi quasi tutti i dirigenti comunali, a causa delle frequenti riorganizzazioni del personale, dovute anche ai pensionamenti. Alcuni funzionari si sono occupati del verde solo per poche settimane. Nonostante tutto, abbiamo cercato di far fronte alle esigenze ordinarie mettendo in essere anche ulteriori attività, come le potature effettuate durante l’inverno scorso e la programmazione di nuove aree verdi, sebbene alcune di queste ultime non siano state ancora realizzate. Inoltre, il Regolamento per l’adozione del verde pubblico, fortemente voluto dall’amministrazione, ha consentito di dare in gestione diverse aree a privati per alleggerire gli oneri della manutenzione in capo al Comune.

Infine, e non per importanza, abbiamo studiato ed attuato una serie di iniziative per contenere il fenomeno dei furti in campagna, incontri formativi sui temi più importanti in agricoltura (caporalato, nuove varietà, tecniche innovative di produzione dell’uva da tavola, ecc.), ed il Comune di Noicattaro può fregiarsi di essere tra quelli ad aver predisposto una rete di stazioni meteo, con annesso sistema informatico di supporto alle decisioni, per gestire in modo sostenibile le produzioni agricole del territorio. Purtroppo, il succedersi degli eventi non mi ha consentito di inaugurare, come si doveva, tale servizio.

L’elenco riportato non è certamente esaustivo, ma indicativo di quanto ho fatto per il paese.

Tanto vi dovevo.

Dott. Claudio Cocozza

[da La Voce del Paese del 07 Luglio]

Noicattaro. L'assessore dimissionario Claudio Cocozza front

Commenti 

 
#8 Nulla 2018-07-11 13:56
Vercingetorige perché se ne è andato Cocozza?
:lol:
Beh fai il bravo; che poi si scopre che in due anni non siete stati capaci a fare niente, nemmeno modificare il bando della differenziata.
Vercingetorige continua a pulire avanti casa tua!
 
 
#7 vitangelo 2018-07-10 19:20
Caro ex ass. Cocozza,vi ho sempre reputato di essere una persona con stile e cervello in questaa giunta comunaale. E' oscuro il motivo delle dimissioni!Se i fatti che elenchi dici che cambieranno il mondo agricolo e altro:Perche' ti dimetti? Una volta si diceva: butta fuori il rospo!E' tuo dovere farlo nei confronti del Paese e della Democrazia.
 
 
#6 Agonia 2018-07-10 15:58
Spero finisca presto questa triste parentesi del nostro paese...non bastavano i personaggi che si erano susseguiti in passato...
 
 
#5 Fuffy 2018-07-10 12:44
Bravo cocozza
 
 
#4 vercingetorige 2018-07-10 10:46
per il sig NULLA: può essere giusto ciò che Lei afferma, ma è vero anche che con l'Amministrazione PD il NULLA ASSOLUTO è stato per decenni, non solo, ha arrecato anche danni alla nostra cittadinanza, vedi Villa Comunale, vedi CCR attivato l'anno scorso, ecc., quindi questa amministrazione ha ancora molto tempo a disposizione per accontentare il sig. NULLA. Ripeto, cacciate Renzi, altrimenti il PD si azzererà.
 
 
#3 Cassandra 2018-07-10 09:30
Cambiate il titolo, grazie.
L'Assessore risponde, ma NON racconta i fatti.
 
 
#2 mentana 2018-07-09 18:37
ma allora perché si è dimesso? Lo dica ai cittadini, per trasparenza. grazie
 
 
#1 Nulla 2018-07-09 10:58
Il nulla assoluto dopo due anni di mandato...ma ancora parlano?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI