Giovedì 14 Novembre 2019
   
Text Size

Approvato il Bilancio, ecco i dettagli

Noicattaro. bilancio front

Al termine del consiglio comunale dello scorso 28 Marzo, realizzata una diretta Facebook in cui il Sindaco, al cospetto dell’intera amministrazione, illustra i punti salienti dell’approvato bilancio, il quale riduce la pressione fiscale (riduzione Tosap e aliquota aree edificabili), sbloccando opere pubbliche essenziali e implementando notevolmente le assunzioni nel 2019 nella misura di 13 unità. “Ci prepariamo a rinforzare la dotazione organica del comune che diventerà sempre più efficiente e rispondente ai bisogni della collettività”. Riferisce il consigliere Dammicco.

Aspetto non trascurabile del bilancio è il dimezzamento del debito contratto dalle precedenti amministrazioni (mutui e quant’altro) realizzato in circa due anni di insediamento. Lo stesso incentiva inoltre la riduzione della produzione dei rifiuti poiché, come fa presente l’assessore Fraschini, col nuovo piano si punta all’80%, puntando alla riduzione dell’indifferenziato e agevolando l’utilizzo di compostiere per quei cittadini che vorranno ridurre la quota di organico, usufruendo di uno sgravio del 15% della Tari. “È un bilancio che ci proietta verso una economia circolare, - sottolinea il primo cittadino -, verso una strategia tendente a rifiuti zero”.

È per di più un bilancio che consente l’avvio della rivoluzione digitale al punto tale che, - come informa il consigliere Laudadio -, arriverà un momento in cui il cittadino non avvertirà più la necessità fisica di recarsi in Comune per qualsivoglia tipo di documentazione.

Previsto inoltre il ristoro degli esercenti che insedieranno la propria attività nella zona storica del paese, le cui tasse (Tari, Tosap e Tasi), - sulla base di quanto riferito dal consigliere Didonna -, saranno sgravate per tre anni, - periodo importantissimo per l’avviamento -, sia nel centro storico che all’interno della villa comunale.

Il medesimo bilancio agevola ulteriormente indigenti e disabili. “Oltre ad aver moltiplicato i contributi a disposizione delle persone che vivono e versano in stato di disagio, - sottolinea l’assessore Latrofa -, ci accingiamo a esentare quelle famiglie non in grado di pagare taluni tributi, con particolare riferimento alla Tari”. Va ricordato che, pur consentendo alle famiglie disagiate di essere esentasse, la Tari non aumenterà nei confronti della collettività e, da qui, il doppio vantaggio del provvedimento. “Con questa amministrazione nessuno rimane e rimarrà indietro”. Ci tiene a precisare il consigliere De Bellis. Sulla base di quanto aggiunto sul punto (esenzione Tari) dal consigliere Dammicco, è stata raddoppiata l’esenzione della tassa; è stata prevista l’esenzione del 100% per gli aventi un valore ISEE da 1000 a 2000 euro, nonché la riduzione del 50% della tassa per gli aventi un reddito da 2000 a 4000 euro. Ulteriore novità per il 2019, - seguita il consigliere -, sarà l’istituzione della quarta rata per il pagamento della Tari, in linea con le esigenze dei contribuenti. Sempre a proposito di Tari, il consigliere Laudadio ricorda come il servizio raccolta sarà migliorato con l’istituzione del porta a porta per il vetro e relativa eliminazione delle campane, oltre che con l’installazione di isole ecologiche tanto nel centro urbano quanto nelle zone residenziali. “Siamo riusciti nell’impresa politica di mantenere sostanzialmente inalterate le tariffe, a fronte di maggiori servizi”. Evidenzia il consigliere Dammicco.

È inoltre un bilancio che aumenta le somme a disposizione per il decoro urbano poiché, come informa il consigliere My, dopo alcuni anni di difficoltà risulta possibile programmare sin da subito gli interventi di sfalcio e potatura, puntando l’occhio alla programmazione annuale dell’intero servizio. Prevista inoltre la rimozione di alcuni alberi (es. i pini in prossimità della scuola Pascoli), i quali verranno rimossi poiché creano pericolo distruggendo inoltre il basolato, quindi asfalto e marciapiedi.

Preventivata poi l’attivazione dello sportello di riscossione coattiva che permetterà all’Ente di avere una maggiore capacità di riscossione delle entrate e delle tasse. Per realizzare tutti i servizi ai cittadini, ma soprattutto per la spesa corrente, - informa l’assessore Scattarella -, è necessario aumentare la riscossione. A prescindere da quella ordinaria, adesso iniziamo in via sperimentale con quella coattiva. In tal modo il contribuente viene avvicinato al “fisco” garantendo maggiori e migliori servizi ai cittadini (si pensi ad esempio a coloro che si vedevano costretti a recarsi a Bari presso l’ex sportello Equitalia).

Implementate in bilancio anche le somme messe a disposizione della cultura, con la prevista figura del bibliotecario richiesta ormai da anni, il quale, riferisce l’assessore Pignatelli, sarà una figura specializzata nel settore della biblioteconomia, punto di partenza per poter riqualificare la biblioteca. Dopo circa sei anni di chiusura, riaperta inoltre la biblioteca dei ragazzi: “Si riparte da qui per la rinascita della nostra biblioteca”.

Per la prima volta tale bilancio riduce la tassa Tosap e quindi mostra ancora una volta l’aiuto, il supporto e il sostegno di questa amministrazione nei confronti delle attività commerciali. – Comunica Innamorato -. Un passo importante verso chi oggi alimenta l’economia locale e l’economia nojana. Per l’occupazione di suolo pubblico, in particolare, beneficeranno di una riduzione della tassa sia gli imprenditori edili in relazione ai ponteggi utili al rifacimento di prospetti, che gli esercenti in relazione ai dehors, tavolini e quant’altro. In virtù di quanto ulteriormente reso noto dal consigliere Dammicco, è stata inoltre prevista la riduzione della specifica aliquota per i più piccoli proprietari di aree fabbricabili, i quali si ritrovano nel corso degli anni a pagare il massimo previsto senza godere dei vantaggi dell’essere proprietari di un’area edificabile, come costruire o vendere direttamente il terreno.

Un’ulteriore misura del bilancio prevede di mettere in sicurezza via Casamassima percorsa dai nostri ragazzi per raggiungere uno stadio o per gli allenamenti; via che crea situazioni di rischio considerato il traffico dei mezzi pesanti che vi transita. Siamo su un asse portante, - ragguaglia l’assessore Santamaria -, siamo su uno dei 5 portali di ingresso alla città dove con una notevole sovrapposizione di flussi non ci si può permettere il rischio per la vita umana e per l’incolumità dei ragazzi. Realizzeremo una fascia dedicata ai ciclopedonali tale da farli andare e tornare in sicurezza.

Riguardo il cimitero, - riprende il Sindaco -, previsto l’impiego di 300.000 euro dalle somme da destinare a detta opera con l’avanzo di amministrazione, i quali serviranno a rimediare a imperizia esecutiva di opere effettuate 6 anni fa su manufatti cimiteriali, quali loculi o rivestimenti, oggi cadenti. Avviato inoltre l’iter per realizzare nuovi loculi e pensare a una gestione esternalizzata del cimitero con tariffe contenute, sulla base di quanto posto al vaglio dell’amministrazione dall’impresa Project Financing. “A breve sarà bandita la procedura e avviati i lavori di implementazione dei loculi e sistemazione del cimitero”.

Sempre in base a quanto successivamente riferito dal primo cittadino, il presente bilancio permetterà all’amministrazione di disporre già dal mese in corso di un avanzo cospicuo, importante, che dovrebbe aggirarsi attorno al milione di euro. “Inizieremo a lavorare sul rendiconto e saremo in grado di approvare la destinazione di queste somme”.

Nulla è stato detto sui servizi sanitari, - fa sapere l’assessore Latrofa -, a breve vi renderemo partecipi delle novità e, in parte, chi frequenta il distretto sanitario se ne è già accorto. Questo, puntualizza il Sindaco, anche nelle situazioni come nel caso dei servizi sanitari in cui l’Ente locale non è direttamente coinvolto. Grazie a una interlocuzione con la direzione generale, con gli assessori regionali e quant’altro, siamo riusciti ad ottenere una implementazione e un potenziamento dei servizi che a breve verranno erogati”.

In merito ai servizi, ricorda il consigliere Didonna, raggiunti anche altri obiettivi quali scuola superiore e asilo, da sempre assenti in territorio nojano.

Chiude il contributo filmato il Sindaco, il quale ricorda che, sebbene facenti parte del bilancio 2018, stanno per partire i lavori di asfalto. “Asfalteremo ex novo più di 30 strade a partire da corso Roma”. Riferisce. “Col milione di euro che da una prima stima ci apprestiamo a maturare si può fare tanto; ascolteremo le esigenze e le richieste dei cittadini per tramutare il da farsi in realtà”.

[da La Voce del Paese del 06 Aprile]

Noicattaro. bilancio intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI