Domenica 08 Dicembre 2019
   
Text Size

DALLA MIA ESPERIENZA: COSA PENSO DELLA SPAGNA E DEGLI SPAGNOLI

spagna


 

Sono arrivato in Spagna il 6 settembre 2010, per andare a studiare in un’università Madrilena come studente “Erasmus”.

Noi Italiani siamo abituati a pensare alla Spagna come un paese dall’atmosfera passionale, dove c’è gente “caliente”, e poi chi non ha mai sentito dire che gli Spagnoli caratterialmente non sono molto diversi da noi?

Sicuramente sono idee preconcette, sicuramente è uno dei pochi casi in cui si può parlare di “pregiudizio positivo”, sicuramente nella mia esperienza spagnola non ho trovato nulla di questa positività che mi sarei aspettato.

Fin dal primo giorno ho avuto un impatto negativo: non sono persone che ti accolgono, che ti aiutano se possono e che hanno voglia di conoscerti, insomma non c’è la minima traccia di quel senso dell’ospitalità che è così palpabile in Italia.

Gli spagnoli in genere sono persone incapaci di dialogare e che hanno molti pregiudizi che sono poco disposti a cambiare, anzi, il loro principale difetto è che utilizzano i pregiudizi che hanno sugli altri per coprire quelli che sono i loro difetti.

Esiste un libro, “Viaje de Turquìa”, scritto da un umanista spagnolo anonimo che lo offrì all’allora re di Spagna (che non era spagnolo) Felipe II con una dedica ardente e sincera.

Questo libro racconta le avventure di Pedro de Urdemalas, un ex prigioniero di guerra in Turchia, attraverso un dialogo con due personaggi: Juan de Votoadios e Matalascallando ( “uccidile in silenzio” traducendolo letteralmente).

Questi ultimi due personaggi incarnano tutti i pregiudizi spagnoli e cattolici dell’epoca sui Turco-musulmani. I due personaggi pongono quesiti a Pedro sulle presunte mancanze di fede e di etica dei loro nemici, ma Pedro, con dei fini ragionamenti, riesce a dimostrargli quanto invece siano gli spagnoli e i cattolici a commettere ipocritamente gli errori che addossano ad altri.

Leggendo questo libro e paragonandolo alle impressioni che da lungo tempo la mia esperienza diretta in Spagna mi aveva permesso di formare, mi sono accorto di quanto sia radicata questa forma di chiusura e di ignoranza nella storia della cultura spagnola, tipica di chi crede di essere aperto verso il mondo guardandoti dall’alto in basso ma non lo è affatto perché ha una cortina di pregiudizi ad impedirglielo.

Inoltre sentono troppo la competizione con l’Italia e sono molto invidiosi dell’Italia e degli Italiani.

Credo di poter affermare che l’invidia per il nostro Paese si debba alla frustrazione con cui vivono la centralità e l’importanza del nostro paese e dei nostri geni nella storia dell’umanità, rispetto alla loro storia fatta di re dispotici, eterni sudditi e crimini umanitari in patria e ovunque abbiano conquistato.

L’odio per gli Italiani è dovuto al fatto che nell’immaginario collettivo delle ragazze spagnole il ragazzo Italiano è bello e simpatico, per questo sono sempre portate ad avvicinarsi a noi piuttosto che a i loro connazionali.

Come paese è un paese in piena crisi economica e democratica. L’economia è a terra divorata dalle banche, la disoccupazione è al 23%, quella giovanile al 45% (peggio del Sud Italia, ndr) ; la mano morta bancaria ha avuto un effetto devastante e sempre più gente ha la casa ipotecata, Zapatero è il suo governo è il principale imputato per la mal gestione della crisi, tanto è vero che non si presenterà alle prossime elezioni (in Spagna non esiste come in Italia la legge e la buona norma che stabilisce il limite dei due mandati consecutivi al Primo Ministro).

Dire che la Spagna è una democrazia è una balla spaziale, sono l’unico paese attualmente nell’Unione Europea ad aver permesso ad un dittatore sanguinario come Franco di esercitare il suo potere criminale per oltre 30 anni permettendogli di morire nel letto di casa sua ancora in carica, con la benedizione di santa madre Chiesa che lo ha sepolto in un suo santuario dopo la morte.

Non sono mai stati capaci di ribellarsi contro questo dittatore, e anche quando in Europa soffiava il vento del 1968 lì la gente dormiva. Ancora oggi accettano tutto e non sono capaci di arrabbiarsi.

La loro costituzione è stata scritta dai fedelissimi di Franco subito dopo la sua morte e continuano ad essere sudditi di un re designato da quel dittatore; verrebbe da dire “contenti loro…” certo, ma poi, ma quando ci sentiamo prendere in giro a causa dell’immagine errata che in Spagna hanno di Berlusconi (tipico caso di uso dei pregiudizi che hanno sugli altri per coprire le loro colpe), certi fatti storici e presenti è giusto farli tornare alla mente di qualcuno.

Posso concludere dicendo che generalmente sono persone spocchiose senza senso dell’umorismo e generalmente senza cultura, molto frustrate a causa del loro basso livello economico e democratico e per la loro totale assenza in termini positivi di contributo al progresso nella storia dell’umanità.

Mi fece senso quando a un mio amico Tedesco fu chiesto se sarebbe tornato in Spagna dopo l’erasmus, lui rispose “mejor trabajar de puta que volver en Espana” (meglio andare a prostituirsi che tornare in Spagna.)

Commenti 

 
#64 Spagnoli - Barbari 3 2019-03-11 00:40
CONSIDERAZIONI:
La violenza sugli animali istituzionalizzata, promossa ed organizzata dalle autorità locali,così come avviene in Spagna, aggrava la tendenza di un comportamento aggressivo non solo nei confronti degli animali, ma anche degli uomini stessi.
La tauromachia spagnola è indice di sottosviluppo culturale ed arretratezza psichica e assistere ad una corrida equivale a sviluppare inclinazioni crudeli e violente, spesso sopite, ma estremamente nocive per la salute mentale di chi vi assiste.
RIFLESSIONE:
''La commiserazione, la pietà e l'amore nei confronti degli animali è intimamente legata alla bontà d'animo, in tal modo che si può affermare in maniera certa che, chi è crudele con gli animali, non può essere una brava persona!''
Cit. Schopenhauer.
 
 
#63 Spagnoli - Barbari 2 2019-03-11 00:34
FESTA DEL TORO DI CORIA: Nella cittadina di CORIA (CACERES) 12 tori vengono seviziati e linciati dalla folla inferocita, 2 al giorno per 6 giorni in onore di San Giovanni. Vi propongo la cronaca di una giornalista italiana Isabella Pisano, che ha presenziato e documentato questa indicibile barbarie:
CHE "FIESTA"A CORIA:
Il toro, dopo due ore di corsa atterrita per sfuggire ai linciaggi, privo di un occhio, ferito ovunque, con una zampa spezzata, giace ormai a terra esanime: "Diamogli fuoco sotto le palle'', suggerisce qualcuno. Detto e fatto. Portano dei giornali, li accendono. Il toro scuote disperatamente la testa. Alcuni ragazzi e ragazze del paese gli conficcano pezzi di bottiglia lungo tutto il corpo, gli infilano nell'ano dei bastoni. L'animale fa uno sforzo sovrumano per tentare di sfuggire a quelle belve, mentre dai suoi lombi il sangue zampilla da centinaia di fori, si alza in piedi e cade nuovamente. [...] ''I coglioni! I coglioni!'', gridano i paesani inferocini e assetati di sangue. Si alza un uomo con un coltello e gli recide di netto i testicoli , mentre il toro, ancora vivo, lancia grido raccapricciante, con l'unico occhio superstite che gli fuoriesce dalle orbite. Dallo spacco dove prima c'erano i genitali il sangue esce a fiotti. [...] Tutti sguazzano nel sangue. [...] Il sindaco dice soddisfatto: "Tutti quanti noi abbiamo l'obbligo di difendere i nostri gusti e questa tradizione, perché questa è arte e cultura"!
 
 
#62 Spagnoli - Barbari 2019-03-11 00:09
LE SANGUINARIE ''feste'' SPAGNOLE SONO PIÙ' DI 3.000 TUTTO L'ANNO:
Incoraggiate dalle stesse autorità spagnole, sia civili che religiose e, molte, considerate di ''interesse culturale'', sovvenzionate ufficialmente. Gli animali usati sono bovini, ovini, caprini, equini, cani, gatti, conigli, galline, oche e tanti altri. La maggior parte di queste sadiche feste paesane organizzate in onore di Gesù, Madonna e Santi sono TERRIBILI TORTURE di animali.
Alcuni esempi:
FESTA DELL'ASINELLO: Si svolge a VILLANUEVA DE LA VERA (CACERES): Ogni anno l'ultimo giorno di Carnevale, un asinello piccolo e vecchio, cavalcato e selvaggiamente bastonato, viene trascinato dalla folla. Quando cade viene obbligato a rialzarsi a randellate, mentre i bambini lo riempiono di botte, calci e pugni per ore fino alla morte.
FESTA DEL TORO EMBOLADO: Si svogle in più di 50 COMUNI delle province di VALENCIA, CASTELLON ed ALICANTE. Si avvitano alle corna del toro piccoli arnesi con palle di cotone, olio e catrame a cui viene dato fuoco. Mentre l'animale impazzisce per il catrame infuocato che gli brucia il muso e gli occhi, viene inseguito, perseguitato e bastonato dalla folla fino alla morte.
FESTA DELLA CAPRETTA: Ogni anno a MANGANES (ZAMORA) una capretta viva viene lanciata dall'alto di un campanile.
FESTA DEI GALLI: Si svolge a TORDESILLAS (VALLADOLID) dove "eroici cavalieri" strappano o tagliano la testa di galli vivi appesi per le zampe.
FESTA DEL TORO DE LA VEGA: Ancora a TORDESILLAS (VALLADOLID) un popolo di adulti e bambini armati di lance lunghe fino a 3 metri, aspetta l'arrivo del toro per torturarlo e trapassarlo in tutte le direzioni. Risulta vincitore di una LANCIA D'ORO, offerta dal Municipio, colui che, per primo, taglia i genitali al toro ancora vivo.
 
 
#61 AVAST 2019-02-09 15:54
Ma state ancora a commentare un articolo inutile e vecchio di 8 anni? MA BASTA!!!
 
 
#60 SMACK 2019-02-04 20:25
..E datevi un bacio con la lingua, chi se ne frega se è più parlata o meno, è il sapore quello che conta..e cara spagnola ora vuoi mettere il sapore delicato italiano con quello sulfureo spagnolo...
 
 
#59 3 x la spagnola 2019-02-04 15:00
Questa volta te lo scrivo in italiano, (visto che lo parli così bene) e ci tenevo a precisare ancora alcune cose, nel caso volessi ritorcere i discorsi, così come sei (e siete) abituata a fare:
1)Cerca i dati di quante persone sono capaci a parlare una seconda lingua in Italia e in Spagna, e poi confrontali.
2)Sei molto infantile e ti attacchi a stupidaggini come il ''mangiare la pizza'', come se questa fosse ''un'offesa'' (yo que deberia decirte:''vete a comer el chorizo''?)
3)Non sai niente della lingua italiana, l'italiano è, da sempre, la lingua della musica classica e dell'opera, lingua obbligatoria per chi studia belle arti e materie umanistiche, la lingua ufficiale del cattolicesimo (insieme al latino), lingua franca degli studiosi di romanistica e la lingua del paese con il maggior patrimonio storico, artistico e culturale del pianta e già dal fatto che ignori il peso che la cultura italiana ha, mi fa dedurre che tu sia una povera stolta.
4)In USA il castigliano è parlato quasi esclusivamente dalla grossa comunità ispanoamericana lì residente, sopratutto nel sud degli Stati Uniti, e non certo perché agli statunitensi interessi ''la cultura spagnola'' (lo hai affermato tu stessa che quelli che pensano siate una provincia del Messico sono gli americani, no?!). Vai un po' in giro nel resto d'Europa e negli USA, così come pure in Giappone e persino in Cina, e chiedi cosa associano alla cultura italiana, ma te lo dico già io (visto che ho girato il mondo per lavoro):arte, storia, cibo, musica lirica, siti archeologici, moda, auto, beni di lusso, grandi geni dell'umanità (anche la mafia, purtroppo, non lo nascondo) in tutte le epoche (fai un po' il conto di quanti scienziati, artisti e geni italiani ci sono e ci sono stati e poi paragonalo ai loro omologhi spagnoli e ne rimarrai ferita), poi chiedi della Spagna, che ti diranno? Corride, Benidorm, gitani e reggaeton!
5)Purtroppo voi, pur essendovi modernizzati, vivente ancora con l'indottrinamento franchista di credervi al centro del mondo, quando non lo siete e nutrite astio nei confronti degli italiani che, al contrario, hanno simpatia per voi.
6)Ripetete sempre gli stessi mantra:''porque los italianos se saben vender! Porque los itaianos son 15M mas! Porque los italianos esto y nostros no?! O mi vuoi negare che fate così? Visto che dici che ''non contiamo un cazzo'', perché lo fate? (tralatro autoconvincendovi di un sacco di falsità)!
7)Nel caso volessi ''accusarmi'' di essere andato in Spagna per piacere, ti dico subito che no, non ci sono andato per gusto personale, ma perché lavoro per una multinazionale italiana con sedi anche in Spagna (tra molti altri posti), ed è questo il motivo per cui ci sono stato mooooolte volte e vi conosco mooooolto bene!
Detto questo, chiudo e ti saluto, consigliandoti, visto che vivi in Italia, di imparare almeno a saperti esprimere correttamente!
 
 
#58 Ancora x la spagnola 2019-01-31 07:03
Per chiudere definitivamente, volevo confermarti, con dati certi, lo stato della lingua italiana nel mondo, dati della Farnesina(il nostro Ministero degli Esteri),
Secondo i quali l'italiano, nel 2018, è la quarta lingua più studiata al mondo (dopo inglese, cinese e spagnolo e prima del francese, del portoghese e del tedesco): http://www.askanews.it/esteri/2018/10/22/moavero-litaliano-ha-un-peso-importante-%C3%A8-quarta-lingua-pi%C3%B9-studiata-pn_20181022_00059/
Puoi vedere lo stesso anche qua https://video.repubblica.it/socialnews/supera-francese-e-tedesco-l-italiano-e-la-quarta-lingua-piu-studiata-al-mondo/256057/256298?ref=fbpr
Qui te lo dicono anche siti di lingue spagnoli: https://www.mosalingua.com/es/idiomas-mas-estudiados-en-el-mundo/
E scuole di italiano in Spagna:
http://www.barbonifilipponi.com/es/la-lengua-italiana-es-la-cuarta-mas-estudiada-en-el-mundo/
Oscilla tra il quarto e il quinto posto (a seconda dell'anno) tra le lingue più studiate all'estero (parlo solo di lingue studiate,ovviamente non con più parlanti)!
Non male per una lingua non imposta dal colonialismo ma studiata per il gusto di farlo, no? Non male per una lingua di cui ''non frega niente a nessuno'' come affermi tu, vero?
Per cui, l'italiano sì che è studiato veramente per motivi CULTURALI e non necessariamente di convenienza o di quantità di parlanti nelle Americhe, come succede con lo spagnolo.
Senza contare le motivazioni che ne spingono allo studio esclusivo nel campo della musica, della moda, della religione (no soy religioso y no me importa una puta mierda del papa y de estas cosas), artistico...etc...etc!
Ah, un'ultima precisazione, per quanto riguarda il turismo (di cui tanto vi vantate voi spagnoli), l'Italia è stata al primo posto per numeri di arrivi turistici dal 1700 (si, si, entendiste bien, desde el 1700), porque el viaje por turismo empezo aqui, con el ''Grand Tour''(te suena de algo? buscalo!), llamado tambien ''viaje en Italia'' que hacian las clases cultas europeas en aquellos tiempos, hasta el 1995 (practicamente hasta ayer), solo en la actualidad llega mas gente en Francia USA y Espana, y en el caso de Espana se debe sobretodo a los precios (a los mismos italianos les sale mas barata una semana de playa en Espana que en la misma Italia)sin hablar del llamado turismo de borrachera que es lo que genera la mayoria de los ingresos y que aqui no existe (ademas, no se si sabias que Italia no invierte casi nada a nivel politico en turismo, porque hasta hace un par de anios ni habia un ministerio relacionado al turismo, al contrario de Espana donde el turismo es la base de la economia, aqui es solo un factor economico mas)y si nos ponemos a hacer como haceis alli, destruyendo costas con megas hoteles y bajando los precios, los numeros irian inflandose cada anio, pero seria mas bien una verguenza que un vanto!
Au revoir, madame outil espagnolette!
 
 
#57 Polli 2019-01-27 18:48
Italiani e spagnoli qui sotto...mi sa che il bue dice cornuto al toro, state entrambi alle porte del terzo mondo, poiché entrando in Europa siete stati entrambi sfruttati fino al midollo da Bruxelles, portando soldi in BCE come dei polli e ora vi trovate con un pugno di mosche poiché i Signori che dovevano restituirveli, furbamente se ne sono andati (Merker, Holland,)Polli! Polli! Polli!
 
 
#56 x la italinina sotto 2019-01-25 12:25
1. Io? Tara linguistica? Io parlo 5 lingue cara mia, ho 30 anni ed ho vissuto in spagna italia UK Irlanda e danimarca. Sicuramente tu avrai vissuto a cassa della tua mamma ed hai mangiato pasta tutta la tua vita. Puoi provare a parlare un'altra lingua se vuoi, ma sicuramente non ce la farei mai perche voi anche fate cagare con le lingue. Se voi imparate lo spagnolo e perche nessuno vuole imparare l'italiano. Noi siamo qui a parlare italiano, tu invece, cosa ? Lo spagnolo è parlato da 500M di persone, e l´italiano 60M. Quelli che pensanno che spagna è una provincia del Messico sono gli stupidi incolti americani. Ma ora ho capito che voi siete come loro....disastro. Lo spagnolo é la seconda lingua più imparata al mondo, si studia in UK, e il nord dell´europa, USA...perche sono curiosi dalla nostra lingua. Di voi loro solo vogliono la pizza, capito? L'italiano ovunque? Mi puoi dire un paese fuori dall´italia in cui sia la lingua più studiata? hahah lascia stare...

2. Lavatti la boca prima di parlare della nostra lingua. É la seconda piú parlata al mondo, e la vostra si parla solo da voi perche nn frega un proprio un cazzo a nessuno. Da noi arrivano 80M di personi ogni anno a vedere la nostra cultura ed imparare lo spagnolo. Da voi ne anche la mettà, perche nn interessa. L'italiano deriva dal latino ed il latino non é una lingua italica. Lo spagnolo NON VIENE da l'italiano cara mia, viene dal latino, come il francese ed altre. Ma tu sei andata in scuola? Ah no, scusa, eri dalla mamma a mangiare la pizza??

3. Il matrimonio gay in italia NON ESSISTE. Buggiarda! Come tutti gli italiani!!! A dire bugie tutto il tempo!! É una unione civile ma il matrimonio per se non essiste in italia!. Siete alla coda dei diritti umani in Europa!!! Come puoi essere così ignorante!?? Mamma mia, proprio come i zingari.

4. Penso tu sia un po arrabiata, che noi siamo stati più avanzati in 50 anni che voi in 500.

5. So perfettamente che voi siete G7. Questo accade visto che voi avete una popolazione 15M più di noi e questo vi fa avere una economia più grande nella unione europea. Se avessi 48 come noi dovremmo aprire un il cuarto mondo. Cmq si, l'industria in Spagna fa cagare, io nn ho nessun problema ad ammeterlo.

6. In Spagna, ai 95% di noi fa caggare i tori e vogliamo che questa merda sparisca subito. Puoi guardare il Palio a Siena e poi la ripensi?

7. Si, potete lasciare Salvini, considerato fascista da tutti in Europa. sono tutti spaventati da voi e vostri maniere nella UE. Veramente, noi non vogliamo tornare più a quelli anni. Pare che a voi vi piace il passato e sieti staccati proprio lì a preggare al papa.

E metteti ad imparare altre lingue, ne hai bisogno!! Sono contento tu non vuoi imparare lo spagnolo, anche se ti piacerebbe parlarne come io parlo italiano... comunque nn mi piacerebbe che si sporcassi quindi, stai li a mangiare la pizza dalla mamma. Ciaoneee
 
 
#55 gippolip 2019-01-10 13:00
Se c'è molto di vero nell'articolo, ciò è dovuto alla differenza tra madrileni e il resto del Paese. Fuori da Madrid, anche nella sua stessa zona il clima sociale è molto diverso. Conosco la zona Basca ma anche Valencia e buona parte della costa del sol e posso dire che calore e ospitalità sono ottimi. In prima battuta lo spagnolo, soprattutto se "collega" risulta un pò incerto e indagatore ma nel tempo, in alcuni casi, il suo abbraccio non ti lascerà più. Ti posso assicurare che soffrirai andando via.
 
 
#54 X gli spagnoli sotto 2018-11-18 04:20
Cara spagnoletta Elena Maria, visto che dici, essendo spagnola, di essere tanto ''simpatica'' e immagino aperta di mente, vorrei chiederti, perché se è da 4 anni che vivi in Italia non sai dire 1 sola frase comprensibile in italiano? Non sarà per caso che voi spagnoletti siete un po' spocchiosi e presuntuosi (oltre che incapaci) di imparare una qualsiasi altra lingua che non sia lo spagnolo? Ma sopratutto, perché stai in Italia visto che ti fa tanto schifo? Non credo che un italiano che viva in Spagna sia incapace di parlare spagnolo come te che dici si stare in Italia da 4 anni e non sai mettere insieme nemmeno una cazzo di frase!
Per quanto riguarda l'altro spagnoletto che dice di aver vissuto a Torino per 1 anno (e che ha la tua stessa tara linguistica, come tutti gli spagnoli), vorrei dirgli: 1)Noi italiani saremo pure ''non avanzati'' come tu dici, ma non andiamo a farci incornare dai tori per le strade delle città, né consideriamo ''una festa'' il massacrare un animale! 2)Non siamo molto precisi e le nostre infrastrutture siamo i primi a criticarle, non so quanti anni tu abbia, ma se voi siete ''più moderni'' si deve solo al fatto che fino al 1978 eravate un paese del terzo mondo che si è sviluppato solo negli ultimi decenni (e che è entrato in UE anche grazie all'intercessione e ai fondi italiani), per questo da voi le infrastrutture sono più moderne! 3)Il matrimonio per i gay, in Italia esiste ed è legale,informati! 4)Noi non assomigliamo per niente ai tedeschi, quello che diceva qualcun'altro prima di me è che i nostri ''rivali'' in Europa sono i tedeschi, in campo industriale e di esportazioni, dato che siamo un paese del G7 (una delle 7 potenze economiche mondiali, nel caso non lo sapessi) e il secondo paese più industrializzato d'Europa, proprio dopo i tedeschi (voi spagnoli non rientrate nemmeno nel G20)! 4) Il governo socialista e accogliente ve lo lasciamo volentieri, dato che noi siamo stufi di accogliere clandestini e non immigrati regolari (per quelli le porte sono aperti) il ché è ben diverso! 5) La vostra cultura che?? Non ho capito bene...Ma hai almeno la vaga idea di cosa sia la cultura italiana nel mondo e del peso che essa abbia? Vai in USA, in Australia, in Canada, in Giappone...o dove cazzo vuoi tu e poi fammi sapere il peso che ha la nostra cultura, e questo senza essere stati colonialisti, dato che nonostante il vostro fare coloniale, nel mondo, al di fuori dell'America Ispanica, la Spagna pensano che sia una provincia del Messico, la nostra cultura invece è conosciuta ovunque, senza essere mai stata imposta e no, la tua lingua non è ovunque, al di fuori di un pugno di paesi del terzo mondo della vostra lingua non frega un cazzo a nessuno, inoltre, caro mio, ti ricordo che la tua lingua deriva da una lingua italica, il latino, e l'italiano, senza essere imposto, è la 4 lingua più studiata al mondo (documentati) per gusto, perché piace e perché è sinonimo di Cultura con la C maiuscola, e non di toreri e zingari!
 
 
#53 Elena Maria 2018-11-10 20:54
Io sono spagnola e sono 4 anni che avito in Italia guarda li spagnoli sono molto pic simpatici e alegre rispetto a italiani mi sembra che tutti quelli che parlano male dalla spagna ma mi sembra che sono andati e tutti italiani che stanno in spagna da anni non hanno la stessa opinione di voi imparate un po della gente di spagna prima di parlare male
 
 
#52 Siete pazzi 2018-11-02 03:34
Io ho visuto in Italia a Torino per un anno ed posso dire con sicurità che la società spagnola è molto più avanzata di quella italiana. Gli itagliani assomigliano molto di più a qualche paese non europeo.

L'uso delle donne in TV, il poco rispetto alle donne, il trasporto che non funziona proprio MAI, poi anche l'infrastrutture che cadono (guarda il ponte caduto per esempio...). Spagna e molto molto più moderna. Gli italiani sono troppo religiosi ed è pratticamente l'unico paese a non permettere il matrimonio omossesuale (HELLO 21st century?)

Qualcuno dice qua sotto " Ci assomigliamo piú a i tedeschi.." aaaahahahah bello scherzo.

Poi anche hanno una società molto molto fascista. Guarda como si comportano con gli immigrati, poi anche con questo governo di merda... in spagna c'è un governo socialista acogliente. Quello italiano fa schifo a 1000mila km.

Poi, caro amico, abbiamo una cultura che nn si può fermare dai nostri mari. É ovunque. Voi avete solo la pizza e la mamma. La nostra lingua e ovunque. Penso sia per quello che vi sentite inferiori. É normale... sognate con essere francessi ma fate cagare :)

I vostri complessi sono che avete sempre voluto essere una potenza mondiale è non siete mai, e non sarete, ne anche 1/100 di quello che la spagna è stato.

La spagna vive una realtà; Usciamo della crisi con forza, una società moderna ed acogliente, sempre con dei problemi, ma nessuno è perfetto.
 
 
#51 nessuno 2018-10-21 22:07
Classica supponenza all'Italiana
 
 
#50 Stefan 2018-10-12 14:14
Un analisi che condivido molto. Non son male nel dettaglio gli spagnoli, ma davvero con un forte senso di inferiorità. Con i francesi, tedeschi o inglesi è anche peggio. Sonstanzialmente un popolo di complessati che si rende conto di aver avuto in mano un impero enorme , e di esserselo sputtanato per incompetenza completa. A differenza dei loro vicini portoghesi
 
 
#49 Giovanna Terracqueo 2018-09-22 20:44
Chi se ne frega di quello che tu pensi della Spagna?
Io voglio un fidanzato spagnolo. :P
 
 
#48 Blablabla 2018-09-08 07:35
Caro Jess, il problema è che voi spagnoli lo pensate davvero che siamo freddi e con la puzza sotto il naso, continuate a mettervi in concorrenza con noi quando non avete capito che noi non vi consideriamo neanche, dato che distate km e km, noi siamo in rivalità con i tedeschi.
 
 
#47 Luna 2018-06-24 22:08
Assolutamente d'accordo con te, hai saputo cogliere l'essenza dello spagnolo. Ho vissuto tanti anni a Barcellona e la Catalogna non fa eccezione. Aggiungo, dietro una maschera di spensierata allegria, sono in realtà tristi e tendenzialmente poco empatici almeno rispetto agli italiani e persino rispetto ai francesi che ci somogliano di piu. Infine hanno un assurdo e a volte incomprensibile disprezzo per tutto cio che non è spagnolo. A sentire loro, compreso il loro massmedia, la Spagna è ed è stata, in tutti i campi e in ogni periodo storico, l'ombelico del mondo. Il chè, per un italiano, è un atteggiamento incomprensibile, vista la nostra tendenza per la perenne autocritica perenne.
 
 
#46 GioMar63 2017-04-11 20:55
La Spagna é gli spagnoli sono stupendi,io ho vissuto per ben due anni in Spagna e poss dire che sono simpatici e molto disponibili poi ci assomigliamo molto,beh che dire alla fine di tutto ció ognuno ha le proprio opinioni, é giusto che ognuno abbia le sue opinioni positive che anche negative, ma posso dirti che gli Italiani in generale pensano bene degli Spagnoli.
 
 
#45 Marc 2016-12-10 10:46
Rossi farrullero.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI