Sabato 20 Ottobre 2018
   
Text Size

GAL PRONTO, IOVELE CHIEDE RADDOPPIO QUOTE PRIVATI

gal-costituzione-mola-rutigliano-casamassima-noicattaro


Martedì 19 gennaio presso la sala convegni del castello angioino di Mola si è tenuta l’ultima assemblea preparatoria in vista del 25 gennaio, giorno che sancirà la costituzione formale del Gal del sud est barese.

Ai lavori, presieduti dal sindaco di Noicattaro Vanni Dipierro e introdotti dall’assessore all’ambiente di Mola Pietro Santamaria, hanno potuto partecipare tutti i soggetti che entro il 30 dicembre 2009 avevano versato almeno il 25% del capitale sociale stabilito.

Il Gal (gruppo di azione locale) sarà una società consortile costituita da soggetti sia pubblici che privati interessati ad esercitare nei comuni di Casamassima, Acquaviva delle Fonti, Conversano, Noicattaro, Rutigliano e Mola di Bari attraverso strategie miranti alla valorizzazione del territorio e all’innovazione del sistema produttivo locale, nel rispetto del patrimonio storico-culturale e dell’ambiente, per favorire la creazione di nuovi posti di lavoro. Una volta costituitosi, il Gal potrà accedere a tutte le forme di finanziamento.

25 GENNAIO COSTITUZIONE DEL GAL - Durante l’assemblea sono stati discussi tre ordini del giorno - adeguamento dello statuto secondo disposizione notarile, indicazione dei componenti del collegio sindacale, ratifica dei componenti del cda espressione di soggetti pubblici ed istituzionali- in un’atmosfera tutto sommato tranquilla ma caratterizzata da leggere polemiche che, tuttavia, non hanno frenato l’entusiasmo per un progetto destinato, nella migliore delle ipotesi, a dare un contributo decisivo al miglioramento dell’economia locale e, quindi, all’ aumento dell’occupazione giovanile.

LA PROPOSTA DI IOVELE - L’Assessore all’Innovazione e Semplificazione P.A. Vincenzo Iovele, ha proposto di raddoppiare la quota dei privati fino alla concorrenza del doppio: “Chiedo il raddoppio per mantenere invariato il peso dei privati rispetto a quello dei soci pubblici”. Tuttavia, la mozione non è stata accolta.


Commenti 

 
#5 angela 2010-01-22 14:28
io penso che queste siano, come al solito, malignità messe in giro da chi non ha nemmeno il coraggio di firmarsi nome e cognome per attestare la veridicità delle sue affermazioni...
se c'é una cosa che il sindaco ha dimostrato nella sua storia è quella di essere un uomo di partito, fedele alla linea, e se volesse aver voluto far parte di sinistra&libertà l'avrebbe già fatto...tanto più che boccia è sostenuto in maniera compatta da tutti i dirigenti del partito a eccezione di minervini & co che, senza vendola, non sarebbe mai esistito e con lui tutti quelli come lui..poi cara pietà noiana, il tuo mi sembra un ritornello già sentito in maniera insistente, indovina da chi? dal presidente del consiglio e i suoi fidi alleati...
 
 
#4 pro BOCCIA 2010-01-22 13:19
Per ricky e pietà nojana, io spero che il Sindaco Dipierro nn faccia veramente campagna elettorale per Niki Vendola, altrimenti dovrebbe dimettersi dal partito e confluire in S&L insieme al cognato.
NON SI PUO' ESSERE RAPPRESENTANTE DI UN PARTITO POLITICO E NON APPOGGIARE O MEGLIO FARE CAMPAGNA ELETTORALE PER IL CANDIDATO DEL PROPRIO PARTITO.
E' UN INDECENZA!!!
DOMENICA 24 GENNAIO 2010 VOTATE E FATE VOTARE PER FRANCESCO BOCCIA CANDIDATO PRESIDENTE DELLA PUGLIA.
 
 
#3 Pietà nojana 2010-01-22 11:30
Perchè è un comunista che si nasconde dietro un simbolo moderato (il PD)... lui come tutti quelli del PD di Noicattaro. Ed è per questo che Noicattaro affonda sempre di +!!!
 
 
#2 ricky 2010-01-21 19:25
ma com'è che Dipierro nonostante sia del PD faccia la compagna elettorale pro Vendola?
 
 
#1 livio tenerelli 2010-01-21 18:21
scrivi iovele leggi brunetta.....lanciamo opa sul gal io ci sto Livio
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI